Arrivano a Gioia Dei Marsi con il maggiolino da tutt’Italia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Gioia dei Marsi – Sono partiti da Sulmona per arrivare all’hotel Filippone di Gioia dei Marsi da tutta Italia per lo storico raduno con il mitico Maggiolino. Un “Non raduno” per una tre giorni nel segno di un’auto che è stata il simbolo e la storia di intere generazioni, una delle più vendute al mondo con 21.529.464 esemplari.

Partito venerdì scorso dal capoluogo peligno il raduno nazionale del maggiolino, la storica auto prodotta dalla Wolkswagen dal 1938 al 2003. Oltre 100 appassionati si sono dati appuntamento in piazza XX Settembre, sotto la statua di Ovidio, per celebrare la 15esima edizione del Winter bugs patrocinata dai Comuni di Roccaraso e Sulmona. Dai modelli più antichi fino agli ultimi con i quali la casa automobilistica tedesca ha cessato la produzione. Le auto hanno raggiunto Sulmona da ogni parte della Penisola: da Bergamo, Agrigento, Udine, Bolzano, Taranto e tanti dalla riviera romagnola.

Arrivano a Gioia Dei Marsi con il maggiolino da tutt'Italia

Dopo l’arrivo di Venerdì sera in piazza Garibaldi, si è entrato nel vivo con l’adunata in piazza XX settembre. Alle 11 una visita turistica istituzionale della città che ha permesso alla carovana di conoscere e ammirare le bellezze della città, pranzo in un ristorante del luogo e alle 16 trasferimento verso Roccaraso, domenica mattina partenza verso la natura selvaggia del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise fino a raggiungere Gioia de’ Marsi dove di si è pranzato  prima di ripartire ognuno verso la propria destinazione.