Arriva la X Edizione del “Premio Nazionale Pratola”, tra i premiati Letta, Merlino, De Angelis e Palmerini

Un segno di ripartenza in questo difficile momento, contraddistinto dal virus Covid-19, arriva anche da una delle manifestazioni più seguite nel territorio peligno e nella Regione Abruzzo. Il Premio Nazionale Pratola giunge alla sua X edizione. Quest’anno l’evento si svolgerà con una formula diversa e posti per gli spettatori limitati e assegnati, per garantire necessariamente le vigenti norme anti Covid-19.

Ad ospitare la manifestazione sarà lo spazio a bordo piscina dell’Hotel Santacroce Meeting di Sulmona, sabato 27 giugno a partire dalle ore 17. Il parterre degli ospiti che animerà l’evento conferma la qualità e l’importanza del premio, organizzato da Ennio e Pierpaolo Bellucci e dall’Associazione Futile Utile.

L’intento è quello di portare all’attenzione generale l’impegno e la competenza di significative personalità del mondo dell’arte, del giornalismo, dell’economia, della musica, dello spettacolo, dello sport, della letteratura e della cultura.

La manifestazione è articolata in diverse sezioni. Da un lato si intende premiare le eccellenze “locali”, del territorio abruzzese e peligno, dall’altro, con la Sezione Premi Speciali, viene attribuito un riconoscimento a personaggi che nel panorama nazionale si sono distinti nella loro carriera e rappresentano un punto di riferimento nel proprio ambito lavorativo.

A Maria Teresa Letta, vicepresidente nazionale della Croce Rossa Italiana, andrà il riconoscimento per la sezione pace e solidarietà. Agli aquilani Alessandro De Angelis, vicedirettore di HuffPost e autore Tv e Lina Palmerini, giornalista parlamentare e quirinalista del Sole 24 Ore, verrà attribuito il premio per la sezione giornalismo. Myrta Merlino, giornalista televisiva e volto de La7, riceverà il riconoscimento per la sezione giornalismo televisivo. Il sovrintendente sanitario nazionale INAIL, Patrizio Rossi, verrà premiato per la sezione lavoro.  Al pratolano Andrea Sedici, tra i più originali stilisti emergenti italiani, andrà il riconoscimento per la sezione moda e lavoro. Lucilla e Mario Pelino dell’azienda Pelino, famosa in tutto il mondo per la produzione di confetti, riceveranno il premio per la sezione lavoro. A Nunzio Di Placido, affermato artista sulmonese, verrà assegnato il riconoscimento per la sezione arte. A Nino Paolilli andrà il premio per la sezione lavoro e rapporti istituzionali. A Goffredo Palmerini, per la sua attività di scrittore e studioso di emigrazione, verrà conferito il riconoscimento per la sezione letteratura.

L’Associazione Futile Utile organizzatrice dell’evento, guidata da Ennio e Pierpaolo Bellucci, come ogni anno, continua nel lavoro di valorizzazione delle eccellenze, con l’obiettivo di travalicare i confini territoriali e portare l’Abruzzo, attraverso il giovane ma già prestigioso Premio Nazionale Pratola, al centro dell’attenzione dei media in termini positivi e propositivi.