Arriva la “fronda” degli ambulanti: nasce il comitato “pro zona nord”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Arriva la “fronda” interna agli ambulanti che partecipano al mercato avezzanese settimanale, rivendica la “regolarità nei pagamenti Durc e Tosap”, si dissocia dall’intento delle diverse altre componenti di riportare, in un’area o l’altra, il mercato nella zona centrale della città e si mette a disposizione dell’Amministrazione. Senza, tra l’altro, risparmiare qualche pesante stoccata alle rappresentanze sindacali . Il Comitato è stato presentato con una nota stampa di seguito riportata integralmente.

“Visto che si è costituito un comitato spontaneo di operatori su area pubblica che operano nel mercato del sabato per tutelare i propri diritti”, scrivono nella nota gli ambulanti che costituiscono il Comitato, “Premesso che tale comitato si è costituito per mancanza di associazioni di categoria che effettivamente avessero interesse a tutelare le vere esigenze di noi ambulanti in regola con il pagamento dei contributi DURC e delle tasse di concessione si aree pubbliche TOSAP, considerato che per i motivo suindicati a breve si costituirà una associazione di operatori su area pubblica per la vera tutela dei diritti dei professionisti in regola con i pagamenti di TOSAP e DURC, si comunica che i numerosi articoli sui giornali promossi dalle diverse sigle delle associazioni di categoria non rappresentano la volontà del comitato e non vanno incontro alle esigenze lavorative degli operatorii su area pubblica .

Infatti da una rilevazione dei bisogni degli ambulanti che partecipano al mercato del sabato , localizzato sull’area nord di Avezzano, emerge una significativa volontà di rimane sull’area nord di Avezzano ma con alcuni accorgimenti.

La consapevolezza degli ambulanti che oltre a tanti articoli e parole da parte di associazioni di categoria e politici del momento non c’è una alternativa valida per un ulteriore spostamento del mercato al centro di Avezzano rispettando la sicurezza e i metri quadri delle concessioni .

Nonostante i componenti del comitato hanno partecipato con convinzione allo sciopero per non far spostare il mercato del sabato, dopo il periodo di prova si può dire tranquillamente che il risultato della prova è stato positivo, grazie all’impegno dell’amministrazione e degli uffici preposti che hanno modulato e successivamente rimodulato le aree interessate per ottimizzare spazi e sicurezza.

La nostra convinzione è che il mercato del sabato nell’area nord è più che possibile è già una realtà che attira migliaia di persone e dà lavoro agli operatori.

Naturalmente con questo non vogliamo dire che tutto sia perfetto e funzionale , ci sono ancora delle problematiche da risolvere con la collaborazione dell’amministrazione e di chi voglia portare un contributo positivo per garantire il lavoro agli operatori si può dar vita a un nuovo mercato funzionale e produttivo per tutti.

Per i motivi suindicati e per garantire una rappresentatività del settore il comitato si mette a disposizione dell’amministrazione per le decisioni che riguardano il settore commercio nel Comune di Avezzano”.




Lascia un commento