Arriva ad Avezzano il “Mamsharing”, un progetto ideato da una avezzanese di adozione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il prossimo 01 dicembre, alle ore 17, presso il caffè letterario “Vieni via con me” ad Avezzano si terrà la presentazione del progetto “Mamsharing”, il baratto del tempo tra mamme.

Il progetto sarà presentato nei dettagli direttamente dalla sua ideatrice Paola Cimaroli, terracinese di nascita ed avezzanese di adozione, presidentessa di Mamsitter Italia, un’associazione nata due anni fa che propone un nuovo modello di baby-sitting. Un modello che aggrega, promuove l’amicizia tra mamme e bambini e aiuta le donne ad avere più tempo per se stesse e per la coppia.

Il Mamsharing è un progetto che si sta diffondendo nelle Regioni Lazio e Lombardia, in particolare a Roma e a Milano, ma anche in Abruzzo, ed è un fenomeno in continua crescita.

Nasce da un gruppo di mamme, localizzate in una determinata zona, città o quartiere, che si attivano per ospitare a casa i bambini delle altre mamme aderenti il “circuito”. E’ un’ottima opportunità per creare interazione tra mamme che non si conoscono e condividere una socialità che, ad oggi, sembra essersi persa.

Un progetto che sta per partire anche ad Avezzano; un passo importante verso una città più moderna e solidale che promuove così i rapporti sociali tra donne e una nuova filosofia di sostegno per le famiglie.





Lascia un commento