Arrestati due minori per estorsione e droga


L’Aquila – Nella mattinata di ieri, personale della Squadra Mobile, sezione contrasto al crimine diffuso, ha arrestato, d’intesa con il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di L’Aquila, dott. Roberto Polella, due diciasettenni di nazionalità albanese, autori di un’estorsione ai danni di un loro coetaneo, ed  uno di essi anche per detenzione di sostanza stupefacente. Le indagini sono state avviate a seguito della segnalazione fatta dalla madre della vittima, fortemente preoccupata per ciò che stava accadendo al figlio.

In particolare, la donna, accortasi di un insolito nervosismo e dei repentini cambiamenti di umore del proprio figlio, ha ritenuto opportuno controllare il telefono del ragazzo per comprendere cosa vi fosse all’origine di tale inquietudine.

Dalla visione della messaggistica su WhatsApp, si è resa conto che il figlio aveva ricevuto frequenti messaggi dal contenuto minatorio, con contestuali richieste di denaro, originati da un debito contratto dal ragazzo per presunti acquisiti di droga.

Il giorno 9 marzo u.s., inoltre, la donna ha ricevuto sulla propria utenza una chiamata da un “anonimo” che, con tono imperativo e minaccioso, le ha intimato di consegnare la somma di 110 euro al figlio.

La stessa, impaurita e angosciata da quanto appena accaduto, si è offerta di  consegnare personalmente il denaro, ma l’estorsore rifiutava la proposta insistendo che fosse il ragazzo a portare quanto richiesto.

Di seguito a ciò, la madre del ragazzo ha deciso di rivolgersi alla Polizia,  raccontando quanto accaduto e spiegando la forte pressione psicologica in cui versava il figlio, tenuto conto che di li a poco avrebbe dovuto consegnare la somma richiesta nei pressi del polo scolastico frequentato dal giovane.

Immediatamente, gli agenti della Squadra Mobile hanno raggiunto il luogo indicato per la consegna del denaro, senza che la vittima sapesse di essere osservato, e dove, trascorsi pochi minuti, sono giunti due coetanei ai quali ha consegnato il denaro.

A questo punto i poliziotti sono prontamente intervenuti, provocando un tentativo di fuga dei giovani estorsori, che hanno approfittato della confusione generata dall’ingresso degli alunni nelle aule, ma dopo un brevissimo inseguimento sono stati fermati.

Inoltre, nel corso della perquisizione personale a cui sono stati sottoposti i due giovani, addosso ad  uno di loro, sono state rinvenute e sequestrate 23 dosi di marjuana pronte per essere vendute

I due ragazzi, su disposizione dell’A.G minorile, sono stati accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza di l’Aquila. Questa mattona, alle 9:30, si terrò l’udienza di convalida dell’arresto: i due minorenni sono difesi dall’avvocato Mario Del Pretaro.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Non bisogna approfittarsi della buona fede dei marsicani, la Polizia Locale Marsicana sanziona 6 negozi

Avezzano / Celano – La Polizia Locale della Marsica ha eseguito un approfondito monitoraggio della rete distributiva commerciale in sede fissa di Avezzano e Celano, finalizzato al contrasto di illeciti ...


Aggredito ed investito un artigiano di Avezzano: assicurati alla giustizia gli autori del grave episodio

Avezzano – Come già riportato dalla stampa nei giorni scorsi, nella serata del primo agosto, dopo una lite scaturita da futili motivi per problemi di ...

Sold Out Per Fabrizio Moro al Tagliacozzo Festival

La Mia Voce Tour 2022

Gino Bucci alias L’abruzzese Fuori Sede al Tagliacozzo Festival per la presentazione di Rime Toscibili

Tagliacozzo – Appuntamento da non perdere domani pomeriggio alle 18 con i pomeriggi letterari del Festival Internazionale di Mezza Estate. Gino Bucci, alias L’abruzzese Fuori ...

Università: rimborso spese fino a 3mila euro per ogni studente. Al via le domande

La Regione Abruzzo contribuirà al pagamento delle tasse per i corsi universitari, per i master di primo e secondo livello e per i corsi di ...



Lascia un commento