Arredare casa: 4 idee per renderla unica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Quando si acquista una nuova casa, si affrontano diversi impegni che richiedono concentrazione e programmazione. Poi, quando finalmente ci si trasferisce, arriva il momento di arredarla, così da renderla adatta alle nostre esigenze e ai nostri gusti personali. Anche questa non è una fase semplice, dato che serve attenzione ed equilibrio, per evitare di esagerare con la creatività. Vediamo quindi alcune idee utili per renderla unica, ma con gusto.

Gli errori da non commettere prima di arredare casa

Per prima cosa, è importante sapere quali sono gli errori da evitare prima di arredare la propria casa. Per fare un esempio concreto, bisogna calcolare con attenzione i costi soprattutto in fase di ristrutturazione, dato che si potrebbe poi restare senza il budget adeguato ad acquistare l’arredo dei propri sogni. Purtroppo, spesso capita di sforare con le spese quando si ristruttura, ma questo non è per forza un problema: in questi casi si possono trovare soluzioni alternative per trovare fondi aggiuntivi. Si potrebbe, ad esempio, visitare il portale di Younited Credit e scegliere il prestito online più adatto, così da avere a propria disposizione la liquidità che manca per arredare gli ambienti domestici. Con soluzioni simili sarà possibile scegliere con più calma, e meno limitazioni, tutti i mobili preferiti. 

Si suggerisce, inoltre, di evitare di arredare senza un piano preciso, muovendosi a casaccio, perché c’è il rischio di creare un’atmosfera poco bilanciata, se non addirittura pacchiana. Uno dei metodi migliori per arredare è, infatti, partire da un tema preciso che possa rendere la casa omogenea e unica nel suo stile. In questo modo si potrà definire una precisa gerarchia di toni cromatici, scegliere i complementi d’arredo insieme ai corretti abbinamenti come, ad esempio, nel caso dei tavoli con le loro sedie. 

Gli stili d’arredo più in voga replicabili a casa propria

Le tendenze esistenti per arredare la propria casa sono moltissime e in continua evoluzione. Si parte con un grande must come il vintage: uno stile d’arredo che non passa mai di moda. È uno stile che consente di essere creativi e di risparmiare al tempo stesso, ad esempio acquistando i complementi presso i mercatini o approfittando di strategie come il riuso. Un altro stile molto interessante è quello etnico, del quale esistono comunque tantissime versioni, dipendentemente dal paese che si sceglierà come fonte di ispirazione, dall’Africa all’Asia. È uno stile molto indicato per chi desidera concedersi qualche eccesso e qualche lusso, senza scadere in banali cliché. 

Proseguendo, si trova lo stile orientale, dunque giapponese o cinese. Qui si può ad esempio optare per l’arredo zen, fatto di bambù e di futon, nonché una delle opzioni attualmente più in voga anche in Italia. È bene specificare che si tratta di stili piuttosto minimal, dunque privi di particolari lussi, ma non per questo noiosi (tutt’altro). Un altro stile che merita di essere citato è il classico moderno, connotato da alcune caratteristiche molto interessanti, come la sobrietà delle linee e l’equilibrio fra spazi e arredo. Alcune delle sue peculiarità sono la scelta di un colore unico (come il bianco) e il minimal.