Armati di coltello e tubo di ferro rapinano connazionale: due fratelli a processo



Avezzano – Il Gup del Tribunale di Avezzano, Maria Proia, ha disposto il rinvio a giudizio per due fratelli di origine magrebina, M.W., 27 anni, e M.W., 23 anni. I due, difesi dagli avvocati Mario Del Pretaro e Angelo Raglione, sono accusati di rapina aggravata ai danni di un loro connazionale.

I fatti risalgono al mese di agosto del 2019 quando i due fratelli si sarebbero presentati a casa del loro connazionale, ad Avezzano, armati di coltello e tubo di ferro e lo avrebbero rapinato sottraendogli la somma di 380 euro.

Subito dopo la rapina, la vittima si era recata al commissariato di polizia di Avezzano dove aveva sporto denuncia. Il malcapitato era stato in grado di riconoscere i rapinatori, persone già di sua conoscenza, in quanto connazionali. L’udienza è fissata per il prossimo 24 novembre.