Approvata in Regione la nuova legge sulle Pro Loco



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – È stata approvata oggi 9 maggio la legge sul riordino e l’aggiornamento delle pro loco proposta da Lorenzo Berardinetti, presidente della III Commissione consiliare. La norma era stata presentata il 17 maggio a Tagliacozzo in occasione della riunione Unpli, Unione nazionale delle pro loco d’Italia, alla presenza dei rappresentanti di 15 realtà del territorio.

L’approvazione della legge segna un «passaggio fondamentale», si legge un una nota pubblicata oggi dal Consiglio regionale dell’Abruzzo, perché facilita lo sviluppo delle piccole realtà associative che operano «al servizio della promozione del territorio della nostra regione», commenta il consigliere.

La riorganizzazione del settore prevede, rispetto alla disciplina precedente, quattro passaggi innovativi: introduzione di un Albo unico regionale e nuove modalità di registrazione con un database unificato prima tenuto dalle singole Province; possibilità di gestione di centri e luoghi di interesse storico, culturale o naturalistico, rifugi, aree di sosta, ostelli ecc.; un sistema di programmazione integrata tra le attività della Regione e i soggetti iscritti, in particolare nell’ambito dell’accoglienza turistica; agevolazione delle possibilità di accesso a fondi e incentivi.

L’obiettivo, secondo Berardinetti, è affidare alle Pro Loco, associazioni senza scopo di lucro, la promozione e la valorizzazione del territorio, l’organizzazione turistica e il miglioramento ambientale delle rispettive località organizzando, insieme ad amministrazioni, enti pubblici e privati, eventi che siano in grado di richiamare l’interesse dei turisti come mostre, spettacoli, rassegne e manifestazioni storiche, sportive ed enogastronomiche; ma lo scopo è anche mettere in atto una vera e propria rete che riesca a migliorare il soggiorno dei residenti di questi piccoli centri che spesso affrontano il disagio della mancanza di servizi e del progressivo abbandono.

«Un ringraziamento a Lorenzo Berardinetti», commenta Oliviero Pacetti, vicepresidente Unpli per la Privincia dell’Aquila e presidente della Pro Loco di Roccacerro (Tagliacozzo), che ha saputo riconoscere alle Pro Loco «il loro lavoro nell’ambito della promozione e valorizzazione del territorio».




Lascia un commento