Ambulanza in ritardo per colpa delle buche

Parte un esposto da parte di un autista soccorritore del 118

Pescasseroli – Ambulanza del 118 danneggiata dalle buche presenti sulle strade del Pnalm, perde minuti preziosi per soccorrere un paziente. Parte un esposto da parte di un autista soccorritore del 118, infermiera professionale e medico, inoltrato alla Procura di Sulmona, alle varie forze di polizia, alla Asl e agli organi istituzionali. A riportarlo l’edizione odierna del quotidiano Il Messaggero.

I sanitari denunciano la grave situazione che si trovano ad affrontare quotidianamente, percorrendo l’arteria
che dal centro di Pescasseroli, conduce al vicino ospedale di Castel di Sangro, attraversando diversi comuni. «Durante un intervento – scrivono i sanitari- giunti in località Casone Antonucci, nel comune di Villetta Barrea, in prossimità di una curva, l’ambulanza Fiat Ducato, è andata ad impattare violentemente con la ruota anteriore destra, finendo in una buca profonda.

L’autista non è riuscito ad evitare l’ostacolo, nonostante ogni necessaria e opportuna manovra. A causa dell’impatto, il mezzo di soccorso si è arrestato in curva, con inevitabile spegnimento e blocco del motore. Tutto questo ha comportato notevoli ritardi per il soccorso». La Provincia dell’Aquila, tramite una comunicazione, ha mostrato la propria disponibilità ad attivarsi per risolvere la problematica, attraverso l’intervento di lavori urgenti.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend