Ambulanza di Ovindoli, arrivano le precisazioni da parte della Presidente Gabriela Tabacco



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ovindoli – La Presidente  Gabriela Tabacco “Sento il dovere di precisare le mansioni affidate all’Ambulanza di Ovindoli con trasportino per animali, visto il rincorrersi di commenti, ironie e discussioni che il video dell’inaugurazione ha provocato.
Il Progetto presentato dall’Area 2 del Comitato di Avezzano chiedeva l’autorizzazione: “ Ad accompagnare anziani, persone parzialmente autosufficienti e non vedenti in farmacia, a fare la spesa o dal veterinario per la cura dell’animale che fa loro compagnia o addirittura da guida nel caso dei non vedenti”.
Il Presidente Regionale ci autorizzava con lettera N.545 del 2 maggio 2018: “Secondo i criteri già evidenziati nella Nota n. 446 del 12/04/2018, ovvero: “solo ed unicamente nei casi rari e specifici di esigenze di trasferimento di vulnerabili con forti legami di affezione con animali da compagnia, per consentire di non interrompere traumaticamente il legame e non aggravare psicologicamente le condizioni del trasportato o dell’assistito.”
Il Presidente Regionale ci raccomandava inoltre: “come espressamente prescritto dai vertici dell’Associazione, tale servizio potrà essere reso esclusivamente in totale gratuità e solo allecategorie che necessitino di estremo sostegno.”
A nome del Consiglio Direttivo del Comitato di Avezzano e mio personale assicuro che sarà osservato con scrupolo ogni vincolo datoci ed invito i Volontari a non parlare più di Ambulanza Veterinaria ma di Ambulanza per il trasferimento di vulnerabili eventualmente accompagnati da un animale.
Si ribadisce che tale servizio sarà reso in assoluta gratuità, come espressamente prescritto dai vertici dell’Associazione.
Confermo che sarà fatta particolare attenzione per garantire l’igiene e la sicurezza sia dei trasportati che dei Volontari impegnati nel servizio.
Pensando di essere in linea con la moderna pet teraphy, invito tutti i Volontari ad rispetto delle attività del nostro Comitato, sempre desideroso di andare incontro ai Vulnerabili ma, al tempo stesso, di adeguarsi nel migliore dei modi alle regole dettate dalle autorità sovraordinate“.




Lascia un commento