Allegria e divertimento con il Gospel al Teatro dei Marsi. Massimo Coccia: “Tanti gli appuntamenti in programma”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano. Grande festa pre-natalizia in quel del Teatro dei Marsi  per la stagione musicale 2017/2018 che augura Buon Natale ai propri spettatori con il tradizionale concerto di musica gospel, ormai una certezza nella rassegna della stagione.

Quest’anno a calcare il palcoscenico marsicano è stato il Benedict Gospel Choir, gruppo composto da trentacinque elementi selezionati tra i migliori cantanti e artisti di diverse formazioni gospel americane. Forse l’estrema varietà del repertorio, evidentemente contaminato a volte in modo eccessivo da altri generi musicali, come il blues, il soul e l’R&B  non ha permesso di mantenere la continuità con le esibizioni al limite dell’eccellenza degli anni precedenti. Gli artisti sono riusciti, comunque, a coinvolgere e far partecipare attivamente il pubblico in sala e a suscitare interesse e divertimento negli uditori più disparati, facendo ballare e cantare indistintamente sia la platea che la galleria. L’interpretazione di “Heal the world” ha rappresentato il momento apice della serata, secondo, probabilmente, solo alla natalizia “Oh Happy Day”, hit tra le più amate dal pubblico. Non sono mancati gli appelli alla pace nel mondo, alla fratellanza e alla solidarietà nei confronti dei più bisognosi: e come da tradizione, a fare da portavoce a questi messaggi è stata la musica “in grado di tendere una mano a chi ne ha bisogno”.

La storia del Benedict Gospel Choir, che nasce nel South Carolina e diretto dal reverendo Darryl Izzard,  è costellata da una lunga serie di successi che lo ha portato, nel giro di pochissimi anni, a divenire uno dei gruppi gospel più conosciuti e amati negli Usa. Vincitore di ben cinque delle sette edizioni del prestigioso concorso “Black Music Caucus Gospel Choir” di New York, il Benedict Gospel Choir ha inoltre partecipato a importanti eventi come il Concerto di Natale in Vaticano 2000, trasmesso in mondovisione da Canale 5, e il Concerto di Natale a Montecarlo trasmesso da Rai 2 nel 2006.

Ma le attività dell’associazione “Harmonia Novissima” e in calendario per la stagione musicale 2017/2018 non si fermano qui. Se ne è parlato con il direttore artistico, Massimo Coccia, che ha illustrato i prossimi appuntamenti in rassegna, tra i quali spicca Massimo Ranieri , sold out in Cattedrale il 15 e il 16 dicembre, il pianista Stefano Bollani il 17 al Teatro dei Marsi, fino ad arrivare il 27 dicembre con i Cosacchi del Don, Balletto Statale Russo. Si riprende l’8 gennaio con il Lago dei Cigni e attesissimo doppio appuntamento è con i Nomadi in tour teatrale il 29 e il 30 del primo mese del 2018.

Servizio a cura di Manuel Conti 



Lascia un commento