Allarme scuola: in Abruzzo 2.000 studenti in meno, calano anche docenti e personale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Si terrà lunedì 21 maggio, alle ore 11, presso la sede della UIL dell’ Aquila, in via Saragat, nel nucleo industriale di Pile, una conferenza stampa regionale sui temi della scuola.
Verranno affrontati gli argomenti dell’istruzione ed i problemi della scuola abruzzese, per illustrare un quadro che suscita un grandeallarme nel sindacato.

In particolare si registra:

  • il calo progressivo, negli anni, delle iscrizioni degli alunni, che nel prossimo anno scolastico 2018-19 raggiungerà il numero enorme di meno 2000 studenti,
  • la mancanza di un aiuto strutturale da parte del Governo e del MIUR rispetto alle conseguenze, protratte negli anni e persistenti, dei terremoti che hanno sconvolto le aree interne della regione aumentando i fenomeni migratori e di spopolamento e quindi l’abbandono e la dispersione scolastica,
  • i tagli alle dotazioni organiche del personale docente e Ata, che stanno incidendo in modo ormai irrimediabile sul funzionamento della scuola e sulla qualità dell’istruzione determinando, in casi estremi, la chiusura di plessi,  l’ aumento degli alunni con disabilità e la precarizzazione degli insegnanti di sostegno.

 




Lascia un commento