La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
La necropoli di Val Fondillo
La necropoli di Val Fondillo
Opi – La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico, tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi...
Cerca
Close this search box.
Home » Ultim'ora » All’agenzia “Arpa” di piazzale Kennedy arrivano i Carabinieri

All’agenzia “Arpa” di piazzale Kennedy arrivano i Carabinieri

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio
|
?????????????|

Avezzano – Giornata calda all’agenzia Arpa di piazzale Kennedy ad Avezzano. Ieri, intorno alle 19:30, un cliente dell’agenzia chiama i carabinieri per un disguido allo sportello.

E’ successo tutto in un attimo; la situazione di  insoddisfazione e malcontento era iniziata già nel primo pomeriggio quando la fiumana di passeggeri che si trovavano in agenzia era distribuita in tre file, poiché tutti e tre gli sportelli erano operativi; le file arrivavano fino alla porta d’ingresso dell’agenzia e non era nemmeno possibile avvicinarsi per una informazione, c’era troppa calca ed i passeggeri erano visibilmente seccati. Questa situazione ha contribuito ad innervosire sempre di più i clienti che si sono agitati per l’ impossibilità di fare il biglietto in tempo e salire sull’autobus. Ancora di più, poi, quando uno sportello è stato chiuso. E’ il caso di tre amiche che dovevano ripartire per Trasacco  alle 19:15: due sono riuscite a salire, una sballottata di qua e di là da una fila all’altra si è dovuta rimettere in coda nella seconda fila, non ha avuto il tempo di essere ascoltata ed ha perso l’auto dopo quasi mezz’ora di fila poichè il secondo sportello dove si era messa in fila ha chiuso verso le 19,15 ed è riuscito a malapena ad accontentare qualche richiesta.  E così anche per altri ragazzi in partenza per Luco che su quell’autobus, non sono mai riusciti a salire. La calca maggiore  era costituita da tutte quelle persone che si trovavano a fare l’abbonamento. Domani con la riapertura  delle scuole gli abbonamenti andavano fatti “ex novo”, per altri, invece era solo un rinnovo.

Per fare l’abbonamento per la prima volta è necessario richiedere il modulo allo sportello , andare a fare le foto, compilarlo , riconsegnarlo, fornire  un documento ,  aspettare che l’agenzia  fornisca la tessera identificativa con supporto magnetico e così poter ricevere il primo  abbonamento . Da questo si deduce che il passeggero deve fare la fila per ben due volte: una per il modulo e due per la tessera e l’abbonamento che quasi mai viene rilasciato in tempo reale, ma sempre il giorno dopo, anche se non c’è la fila. La situazione è andata via ,via peggiorando con un solo sportello.

Verso le 19,20, un signore, tornato allo sportello con i documenti per l’abbonamento si è visto rifiutare la richiesta immediata e dopo vari tentativi andati a male,  ha chiamato subito i carabinieri affinchè gli fosse erogato l’abbonamento visto che ormai aveva tutte le carte in regola! E’ successo tutto perché il richiedente deve essere maggiorenne, nel caso in cui il fruitore del servizio sia un minorenne la modulistica  deve essere sottoscritta da chi esercita la patria potestà . Il signore infatti, richiedeva l’abbonamento per il figlio e voleva farlo in serata, poiché il giorno dopo sarebbe dovuto partire per motivi urgenti e personali e non avrebbe potuto essere di nuovo in agenzia il giorno dopo,  per ritirarlo .  Dopo vari rifiuti allo sportello si è innervosito, come tutti  (non riusciva a capire perché quando gli avevano consegnato il modulo, non glielo avevano detto!)  ci sono stati attimi di tensione soprattutto perché non si poteva  capire, per i passeggeri ancora numerosi in agenzia, perché le sue richieste, legittime, non venivano accolte.   La cosa fortunatamente si è chiusa bene, i carabinieri hanno saputo abbassare i toni, placare gli animi e riportare la serenità convenendo, di comune accordo con l’operatrice che  il figlio, dopo l’intervento del padre, avrebbe potuto riprendere da solo l’abbonamento e regolarizzarlo  il giorno dopo. Ma qui ci sarebbe stato un altro problema:  dal  1 settembre 2016 sarebbe entrato in vigore l’aumento del 15% su tutti i titoli di viaggio, come prevede la normativa. Il padre del ragazzo non ne sapeva nulla, come la maggior parte dei passeggeri e non ha esitato ad acconsentire.   Crediamo che tutti i passeggeri abbiano diritto ad una certa tempestività, sia per gli abbonamenti che per i biglietti e che le leggi sono fatte per essere modificate almeno in casi di necessità come quello di ieri.

PROMO BOX

Avezzano ritrova i nomi delle vittime dei bombardamenti di 80 anni fa: a loro sarà dedicato un monumento
L'associazione "360° solidale" dona un PC al reparto Pediatria dell'ospedale dell'Aquila
Antonio Fasulo presenta ad Avezzano i suoi "Giardini del male", libro proposto al Premio Strega Poesia 2024
Luce e gas, flop mercato libero: "bollette più care
Il Portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini ospite del Consiglio dei Bambini e dei Ragazzi del Comune di Avezzano
immagine celebrazioni a teatro
Comune di Celano
SICUREZZA 3
pallone-da-calcio
In arrivo dal Mit 37,19 milioni di euro per 6 nuovi treni per l'Abruzzo
Divieto di utilizzo, per consumo umano, dell'acqua della fontana di via Fonte Vecchia a Pereto
IMG-20240522-WA0004
Sacchi neri lasciati davanti alla sede della CRI di Carsoli: "Un'indecenza, vestiario e giocattoli vanno consegnati di persona e controllati"
I quadri di Florales a Magliano de' Marsi svelati dalla Pro Loco: saranno realizzati per la festa del Corpus Domini
Il 1° Giugno a Pescina lo spettacolo dei ragazzi dell'Anfass di Celano in onore di Sabina Santilli
Marsica ed Europa: un incontro per riflettere sulle prossime elezioni con il giovane giurista avezzanese Andrea Minieri
Trasacco commemora la Strage di Capaci con una targa dedicata a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agli agenti caduti
problema-acqua-in-italia
Al Santuario dell'Oriente la festa della Madonna di Fatima con l'antichissimo "Inno Akathistos"
ferrovia Roma-Avezzano
asma
Cunicoli di Claudio, Santangelo: “2,3 milioni per valorizzare il parco archeologico”
Comune di Celano
Restaurata la base processionale del busto di San Berardo di Pescina

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Anna D'Amico
Anna D'Amico
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina