Alfonsi chiarisce la sua posizione: nessuna violazione del segreto d’ufficio



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano –  Il consigliere provinciale Gianluca Alfonsi, tramite il suo legale Cesidio Di Salvatore, chiarisce ulteriormente la sua posizione sempre in relazione al suo coinvolgimento nell’inchiesta dell’emporio dei certificati.

E’ necessario ulteriormente rappresentarVi che lo stesso, oltre ad essere completamente estraneo ai fatti per i quali sono state disposte misure cautelari di vario genere, è certo di non aver commesso nemmeno la violazione del segreto d’ufficio ipotizzato a suo carico e di cui fornirà piena dimostrazione nel prosieguo delle indagini, semprechè sia necessario.

Ed infatti, la sua posizione di mero indagato, avendo il P.M. inquirente presentato richiesta di proproga delle indagini, opposta davanti il Gip dallo stesso Alfonsi, potrebbe essere definita con la richiesta di archiviazione e quindi allo stato, dovrebbe essere coperta dal segreto istruttorio, con preclusione di qualsivoglia pubblicazione, di cui, comunque, al di fuori di un comprensibile disagio per sé e la sua famiglia, non ha nulla da temere.



Lascia un commento