Agroalimentare, Di Pangrazio: “La crescita del settore è priorità del nostro programma”


Avezzano –  “I dati economici evidenziano come la pandemia da Covid19 avrà gravi ripercussioni sulla nostra economia, ma ci dicono anche che, a differenza degli altri, un settore crescerà nei prossimi mesi: l’agroalimentare. Si tratta, in tutta evidenza, di una grande opportunità per la Marsica che già esprime il 30% del prodotto agricolo abruzzese e che potrà crescere soprattutto nell’export, se saprà cogliere la congiuntura favorevole”. Lo afferma, in una nota, il candidato sindaco Gianni Di Pangrazio.

“L’agricoltura – continua – è la principale realtà economica della Marsica ed il Comune ha il dovere, sinora disatteso, di esercitare un maggiore ruolo nella filiera. Attiveremo, così come già avvenuto con la mia precedente Amministrazione, un Assessorato all’Agroalimentare, dotato di struttura e di risorse, che avrà compiti di promozione del settore e di controllo sullo strapotere della Grande Distribuzione Organizzata, affinché il mercato funzioni correttamente e gli agricoltori possano avere le dovute garanzie in termini di reddito. L’Assessorato avrà anche il compito di promuovere progetti condivisi con i sindaci della Marsica e con le associazioni dei produttori sulla qualità dei prodotti, sulla diffusione dell’innovazione nei campi e per fornire assistenza e mezzi tecnici al mondo della produzione.

Avezzano può aspirare veramente al ruolo di capitale dell’agroalimentare abruzzese, abbiamo tutte le carte in regola per farlo. Nella Marsica si è strutturata nel tempo una visione che ruota intorno alla forza economica del Fucino: in tale ambito è riconosciuta la funzione connettiva della città di Avezzano che deve, però, recuperare un ruolo appannato di località centrale al servizio di un’area vasta altamente produttiva. Ad oggi troppo prodotto agricolo viene venduto come materia prima e non come prodotto alimentare. I produttori sono troppo dipendenti dalla grande distribuzione e poco organizzati sia per la trasformazione in loco sia per l’export verso i promettenti mercati asiatici. Risultano, in generale, carenti le funzioni di innovazione, commercializzazione e trasformazione dei prodotti”.

“La crescita di una industria agroalimentare e lo sviluppo del turismo collegato ai distretti agroindustriali – conclude – sono tra le principali priorità del mio programma. Avezzano centro di eccellenza dell’industria e della cultura alimentare fondata sui prodotti del Fucino: questo deve essere il nostro futuro”.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Festival Alba Blues in programma il 18 e 19 agosto presso l’Anfiteatro romano di Alba Fucens

Alba Fucens – Arriva in Centro Italia il grande Soul/Blues di scena nella Marsica, appuntamento da non perdere per un festival di altissimo profilo artistico. Il festival si terrà presso l’Anfiteatro ...


Tagliacozzo ospita il grande concerto degli allievi della Juilliard School e della Manhattan School di New York

Tagliacozzo – Domani, 17 Agosto 2022, Il Festival di Tagliacozzo ospita il grande concerto degli allievi della Juilliard School e della Manhattan School di New York ...

Forzano il cancello del mercatino dell’usato e rubano un furgone

Trasacco – Forzano il cancello del mercatino dell’usato, il Mercante in Fiera di Trasacco, e rubano un vecchio furgone. É accaduto ieri sera. La denuncia ...

Al via il restauro dell’organo della chiesa della Madonna del Carmine di Celano

Celano – L’ingente patrimonio organistico italiano non gode di buona salute: le chiese sono diffuse capillarmente sul territorio e quasi sempre sono dotate di organo, ...

Gli abbandoni non si fermano neanche a Ferragosto: trovata una cagnolina con tre cucciole

San Benedetto dei Marsi – La stagione degli abbandoni di cani non si chiude mai, nemmeno nel giorno di Ferragosto. Proprio nella giornata di ieri, ...