Aggredisce due poliziotti intervenuti per una lite di condominio, va in carcere il sorvegliato speciale Pasquale Di Silvio



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Nel pomeriggio di ieri, gli operatori del commissariato di polizia di Avezzano diretto dal vice questore aggiunto Paolo Gennaccaro,  hanno arrestato di nuovo Pasquale Di Silvio, 26enne, già ben noto alle forze dell’ordine e sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale.

L’atto è nato da un intervento di una pattuglia della squadra volante che nel tardo pomeriggio di ieri è intervenuta presso un caseggiato popolare della periferia nord della città per una lite condominiale. Qui Di Silvio abita in un appartamento, occupato abusivamente, fatti per cui è già stato denunciato.

Mentre gli operatori effettuavano l’identificazione dei richiedenti, DI Silvio, in stato di alterazione psicofica per presunta ingestione di alcolici, come accertato dalla polizia, scendeva dal piano superiore ed aggrediva i due poliziotti.

Pertanto lo stesso, che  era agli arresti domiciliari poiché colpito da una misura cautelare, per fatti analoghi, eseguita nella recente operazione che ha portato alla disarticolazione di una banda dedita alle rapine di esercizi commerciali, veniva dunque accompagnato presso il Commissariato dove interveniva anche il personale del Settore Anticrimine che contribuiva a ricostruire l’accaduto.

A seguito ciò, sentito il pm di turno, Di Silvio è stato trasferito alla Casa Circondariale di Avezzano. È difeso dall’avvocato Antonio Pascale. (L.T.)

Spregiudicati e senza scrupoli. Ecco chi sono i rapinatori seriali di Avezzano. Uno di loro è nei lavoratori socialmente utili del Comune

 




Lascia un commento