Addio a Ciccuccio. Ci ha lasciati Francesco Presutti, il nobile contadino del Fucino



Luco dei Marsi – La scorsa notte è venuto a mancare Francesco Presutti di Luco dei Marsi, a tutti noto semplicemente come Ciccuccio. Era conosciuto nel nostro territorio per il suo legame storico con la terra del Fucino e per il suo contributo alle lotte contadine degli anni Cinquanta contro il Principe Torlonia, tanto da essere definito il “nobile contadino del Fucino“.

Addio a Ciccuccio. Ci ha lasciati Francesco Presutti, il nobile contadino del Fucino

La storia e la figura di Ciccuccio è stata celebrata, qualche anno fa, attraverso un bellissimo video biografico che, oltre a Francesco Presutti, immortala i testi del noto poeta e scrittore Romolo Liberale e la voce dell’indimenticato Angelo Melchiorre. Ciccuccio viene nominato anche in una bella poesia del triestino Fabio Doplicher intitolata “Maschera ribelle“: “…sotto gli alberi di Ciccuzzo si riunirono / gli amici di Stilb; Agostino, anima segreta, impaziente / a ogni barriera…“.

Addio a Ciccuccio. Ci ha lasciati Francesco Presutti, il nobile contadino del Fucino
Ritratto di Ciccuccio di E. Treccani

Anche il pittore Ernesto Treccani gli dedicò un ritratto in occasione di una visita e una chiacchierata in cui il contadino e l’artista si riconobbero in una comune scelta ideale e in una stessa fede politica. Ciccuccio è e rimarrà una delle figure più amate e prestigiose della storia del Fucino e della Marsica. Se ne è andato a 91 anni lasciandoci in eredità la ricchezza della sua tenacia, la fermezza dei suoi principi e la forza di un pensiero immenso. Alla sua famiglia vanno le condoglianze della redazione di Terre Marsicane.