Ad Avezzano tutti a ridere con “Je gallo ha fatto j’ovo”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il teatro dialettale spesso viene assimilato al teatro nazionale infrangendo la divisione che caratterizza il teatro nazionale come espressione del popolo tramite il proprio idioma.

Sappiamo tutti che il primo requisito del teatro dialettale è quello di far ridere ed allora siamo tutti inviati agli appuntamenti di sabato 16 marzo alle ore 21:15 e domenica 17 marzo alle ore 18:00 nel primo spettacolo e alle ore 21:15 nel secondo spettacolo in cui Renzo Leonio ci riprova e con l’Associazione Teatrale Dialettale “Tre Conche” presentando la commedia dialettale in tre atti “Je gallo ha fatto j’ovo”.

E’ una vecchia commedia portata in scena agli arbori della nascita dell’Associazione ma certamente rivista, rivisitata e migliorata. Ambientata tra glia anni 60 e 70 la commedia propone situazioni esilaranti in un intreccio continuo di equivoci e ingarbugliate situazioni e offre lo spunto per trascorrere un po’ del tempo libero ridendo e passando due ore in allegria e spensieratezza, il tutto condito da momenti allegorici, furberie e chiacchiericci della commedia tra quella nostra gente semplice e buona di un tempo ormai andato.

Il dialetto non è solo quello avezzanese ma proveniente da tutta la Marsica e non solo. I vari e molteplici personaggi rendono onore alle nostre radici e al nostro dialetto con una buona dose di sana e tranquilla ironia.

Renzo Leonio nello scrivere la commedia conferma ancora una volta le sue qualità e capacità di attrarre i suoi appassionati che attendono trepidanti gli spettacoli, sempre degni di nota.

La commedia dialettale di Renzo Leonio e l’Associazione Teatrale Dialettale Tre Conche sono prodotti ormai consolidati, patrimonio della nostra città e prestigioso palcoscenico.

Viva dunque il teatro dialettale, teatro popolare dove si ritrovano tradizione, folklore e le nostre radici culturali!