Ad Avezzano, qualcuno non capisce la gravità e non rispetta le regole nel primo sabato in “zona arancione”

Avezzano – Nonostante il maltempo, i divieti e le raccomandazioni di uscire di casa solo per comprovate necessità sotto i portici e sopra gli scalini della cattedrale di Avezzano, quasi ad ora di cena, gruppi di ragazzi, molti dei quali con la mascherina abbassata, si sono riuniti creando importanti assembramenti. Gli automobilisti ed alcuni passanti, preoccupati alla vista di così tanti ragazzi, hanno provveduto a segnalare la situazione.

“Dove sono le famiglie?” commentano i residenti. Purtroppo sembra che c’è ancora chi non si rende conto della drammatica situazione di Avezzano e della Marsica in generale, con l’ospedale al collasso, il personale medico sfinito sia fisicamente sia mentalmente e con il sindaco Giovanni Di Pangrazio che si sta appellando addirittura all’esercito per far installare in città un ospedale da campo.