Ad Avezzano il secondo corso “Music Learning Theory”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Si è tenuto nei giorni 17 e 18 Novembre 2018 presso i locali della Scuola dell’Infanzia Paritaria “Madonna del Passo” di Avezzano il II livello “L’ascolto e il canto con e per il bambino” del percorso di aggiornamento per docenti “La musica nel nido e nella scuola dell’infanzia” secondo la Teoria dell’Apprendimento Musicale (Music Learning Theory) ideata da Edwin E. Gordon (South Carolina University, USA).

 Il percorso di aggiornamento, unico in tutta la Regione Abruzzo, è stato tenuto dalla docente Maria Grazia De Paulis, M°, Formatrice AIGAM (Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale), ed è stato organizzato dalla FISM (Federazione ItalianaScuole Materne), nella sua sede provinciale della Scuola dell’Infanzia “Madonna del Passo” guidata dalla Dirigente Scolastica, nonché Presidente della FISM, la dott.ssa Veria Perez, sempre attenta al continuo e necessario aggiornamento delle docenti.

Il corso, rivolto ad educatori di asilo nido ed insegnanti della scuola dell’infanzia, ha avuto come obiettivo principale quello di approfondire la conoscenza dell’apprendimento musicale e dello sviluppo dell’attitudine musicale del bambino da 0 a 5 anni secondo le sue potenzialità, le sue modalità e soprattuttoi suoi tempi.

La musica, secondo questa teoria, è un vero e proprio linguaggio che il bambino fin da subito esplora ed assorbe in piena autonomia. In questo apprendimento la voce riveste un ruolo fondamentale; viene infatti utilizzata dando risalto all’aspetto relazionare più che a quello d’intrattenimento del bambino.

Il corso di Avezzano ha visto la partecipazione di ben 17 insegnanti provenienti da tutta la Regione Abruzzo che con grande entusiasmo ed interesse hanno ascoltato gli insegnamenti della docente De Paulis, una formatrice che anche in questo secondo corso è riuscita ad emozionare tutte le partecipanti.




Lascia un commento