Acqua razionata a Corcumello, il Comitato Piani Palentini scrive al CAM



Corcumello – Il problema del razionamento dell’acqua potabile durante la stagione estiva sta creando disagi in vari comuni del territorio marsicano. Dopo le proteste dei cittadini di Cappadocia e frazioni, ora è il turno degli abitanti di Corcumello che lamentano il razionamento dell’acqua che crea problematiche importanti, soprattutto in questa fase dell’anno.

Le sollecitazioni e le lamentele dei cittadini di Corcumello sono state raccolte dal Comitato Piani Palentini, presieduto da Dino De Vecchis, che si è premurato di scrivere una dura lettera di protesta al CAM. “La pressione dell’acqua è al lumicino” si legge nella missiva “e l’unica fontana del paese ha solo una cannella attiva su due ed eroga acqua soltanto nelle ore mattutine“.

I vostri disservizi e inadempienze stanno gravemente danneggiando l’immagine dei borghi interessati e arrecano seri danni economici alle attività turistiche” incalza nella lettera il Comitato che chiede di intervenire rapidamente dando risposte adeguate alla gravità della situazione in atto.

 

LEGGI ANCHE:

Crisi idrica nel Comune di Cappadocia. Abitanti e villeggianti sul piede di guerra