Accusato di aver tentato di accoltellare un coetaneo, giovane prosciolto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Era stato accusato di aver ceduto più volte droga ad un coetaneo e di aver tentato di colpirlo con un coltello, ma è stato prosciolto in fase preliminare dal Gup del Tribunale per i minorenni dell’Aquila. Protagonista della vicenda, avvenuta tra l’agosto del 2016 ed il marzo del 2017, un giovane di Avezzano, all’epoca dei fatti minorenne.

Secondo l’accusa, in ben tre occasioni avrebbe ceduto hashish ad un coetaneo al prezzo di 5 euro. L’ultima volta, tuttavia, l’acquirente avrebbe tentato di ottenere la droga senza pagarla: a quel punto, pur di ottenere il denaro, il giovane pusher avrebbe estratto un coltello e tentato di colpire il coetaneo, non riuscendoci per la pronta reazione del giovane.

Per questo motivo il presunto baby spacciatore, rappresentato dagli avvocati Luca e Pasquale Motta, è stato denunciato ed è dovuto comparire davanti al Gup del Tribunale per i Minori dell’Aquila, che ha emesso una sentenza di non luogo a procedere.




Lascia un commento