Accusa l’ex compagno di violenza sessuale nei confronti della figlia: donna indagata per calunnia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ha accusato l’ex compagno di aver violentato la figlia ed di aver avuto rapporti sessuali con la nuova compagna davanti alla minore. E ora la donna, residente ad Avezzano, è accusata di calunnia.

Secondo il racconto della donna, avrebbe appreso della situazione dalla confidenza di una compagna della figlia, che le avrebbe svelato di aver subito delle avance proprio dalla sua amica che avrebbe visto ‘quei comportamenti’ tra il padre e la nuova compagna. Inoltre la bambina, sempre secondo il racconto della madre, avrebbe riferito di comportamenti sessuali tenuti dal padre nei suoi confronti.

L’uomo è stato così accusato di violenza sessuale ma, nel corso delle indagini e a seguito dei colloqui della figlia con una psicologa, sarebbe emersa un’altra verità: l’uomo non avrebbe affatto abusato della figlia, ma soltanto che la bambina quando andava dal padre dormiva nel lettone con altre persone.

A quel punto, le indagini si sono concentrate sul racconto della madre, che avrebbe raccontato bugie con l’unico intento di accusare l’ex compagno. Per questo motivo, la donna è stata accusata di calunnia. (L.T.)




Lascia un commento