Abolita la corsa Villavallelonga – L’Aquila, le proteste dei pendolari



Villavallelonga. Una corsa che era attiva da circa trent’anni, con un quindicina di pendolari che da Villavallelonga e Collelongo, raggiungevano ogni giorno il posto di lavoro, all’Aquila.

Ora è stata soppressa. E così per chi ha scelto di continuare a vivere nei piccoli centri immersi nel verde del Parco nazionale, la vita si complica. Se prima dovevano alzarsi almeno alle cinque e mezza ora devono alzarsi almeno alle cinque.

L’alternativa, infatti, è quella di prendere il bus delle sei meno dieci. L’altro partiva alle sei e dieci.

“Prendiamo lo stesso autobus da tanti anni, io da cinque”, commenta una pendolare, “la cosa che mi offende di più è che il servizio ci viene tolto, perché ci viene tolta la corsa che pur passando per la biglietteria di Avezzano ci portava direttamente all’Aquila ma comunque l’abbonamento ci è stato aumentato del 15 per cento, circa di dieci euro”. “Ora dobbiamo partire da Trasacco, siamo tutti molto dispiaciuti” conclude, “abbiamo anche l’appoggio dei sindaci ma a quanto pare la decisione è stata presa”.



Leggi anche

Lascia un commento