Abolita la corsa Villavallelonga – L’Aquila, le proteste dei pendolari



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Villavallelonga. Una corsa che era attiva da circa trent’anni, con un quindicina di pendolari che da Villavallelonga e Collelongo, raggiungevano ogni giorno il posto di lavoro, all’Aquila.

Ora è stata soppressa. E così per chi ha scelto di continuare a vivere nei piccoli centri immersi nel verde del Parco nazionale, la vita si complica. Se prima dovevano alzarsi almeno alle cinque e mezza ora devono alzarsi almeno alle cinque.

L’alternativa, infatti, è quella di prendere il bus delle sei meno dieci. L’altro partiva alle sei e dieci.

“Prendiamo lo stesso autobus da tanti anni, io da cinque”, commenta una pendolare, “la cosa che mi offende di più è che il servizio ci viene tolto, perché ci viene tolta la corsa che pur passando per la biglietteria di Avezzano ci portava direttamente all’Aquila ma comunque l’abbonamento ci è stato aumentato del 15 per cento, circa di dieci euro”. “Ora dobbiamo partire da Trasacco, siamo tutti molto dispiaciuti” conclude, “abbiamo anche l’appoggio dei sindaci ma a quanto pare la decisione è stata presa”.




Lascia un commento