A24-A25: ennesimo mezzo risultato, blocco delle tariffe fino a fine anno e Pef in alto mare



Carsoli – Masticano amaro i Sindaci e gli Amministratori di Lazio e Abruzzo, al termine delle due giornate romane – 4 e 5 maggio – trascorse ad incontrare i gruppi parlamentari della Camera e il Ministro Giovannini, dopo che il Senatore Luciano D’Alfonso si era speso affinché l’appuntamento si facesse.

Nel comunicato stampa diffuso si dichiarano poco soddisfatti per l’ennesimo rinvio delle decisioni su pedaggi e sicurezza che, se da un lato prolungano il blocco delle tariffe fino alla fine del 2022, dall’altro non tracciano una linea definitiva sull’approvazione del Piano Economico Finanziario.

《I Sindaci e gli Amministratori di Lazio e Abruzzo, pur ritenendo necessario dare fiducia all’attuale Ministro, come già fatto con quelli precedenti, pretendono soluzioni definitive sul “caro-pedaggi” e sulla sicurezza.》

Questo quanto si legge nella nota diffusa ieri sera, dove si prende atto di quello che i Sindaci definiscono “l’ennesimo mezzo risultato” e si fa buon viso a cattivo gioco, di fronte a una sperata soluzione definitiva del problema che non c’è stata.

Gli Amministratori affermano di confidare ancora nelle Istituzioni e nel Ministro, che ha chiesto ulteriore tempo, per dar modo ai commissari di lavorare.

Ribadiscono però che non molleranno e che continueranno a mettere in campo tutte le iniziative necessarie affinché il tempo di questa ulteriore proroga, sia sfruttato per chiudere definitivamente l’annosa vicenda, non fosse altro per il rispetto dovuto alle migliaia di cittadini che non arrivano a fine mese.

Sindaci e Amministratori, nel ringraziare i Senatori, i Deputati, i Consiglieri Regionali di Lazio e Abruzzo, il rappresentante di Assotir e tutti coloro che hanno assicurato il loro supporto, fanno sapere che torneranno a riunirsi a Carsoli il 19 Maggio 2022 alle ore 18,00 per programmare le prossime iniziative.




Leggi anche