A Tagliacozzo cerimonia di consegna di attestati di pubblica riconoscenza: onorificenza anche per il sandonatese Gaetano Gagliardi



Tagliacozzo – Questa mattina, presso la sala consiliare del comune di Tagliacozzo, il sindaco Vincenzo Giovagnorio ha accolto diverse personalità che, nel corso dell’anno, hanno avuto un ruolo attivo fondamentale per meriti professionali, soprattutto inerenti all’emergenza pandemica, scolastici e sportivi: a questi, il primo cittadino ha conferito attestati di pubblica riconoscenza, per l’impegno e la collaborazione dimostrati con dedizione.

Tra le varie onorificenze, oltre alle borse di studio conferite a giovani laureati che hanno, nella loro tesi, affrontato tematiche inerenti al territorio abruzzese e marsicano, anche il conferimento di attestati di pubblica riconoscenza al Dottor Carmine Viola e alla Dott.ssa Anna Cristina Meta, per la preziosa collaborazione prestata presso l’hub vaccinale di Palazzo Ducale, il presidio ospedaliero Umberto I e nei diversi drive in allestiti: attestati questi che sono il simbolo della riconoscenza verso tutti i medici, infermieri e operatori sanitari che hanno combattuto notte e giorno contro il covid 19, nonché il riconoscimento al grande impegno della Protezione Civile di Tagliacozzo.

È stata inoltre conferita la cittadinanza onoraria alla memoria di Don Gaetano Tantalo, venuto a mancare nel 1947, sacerdote che offrì la sua vita per salvare la popolazione dalla rappresaglia nazista, uomo di cultura e moralità che si distinse per il suo grande altruismo, tanto da ricevere la beatificazione del 1995. Cittadinanza onoraria anche per il Professor Francesco Sabatini, Presidente Onorario dell’Accademia della Crusca, presente con orgoglio e commozione alla cerimonia di questa mattina.

Al sandonatese Gaetano Gagliardi, il Sindaco ha riconosciuto l’attestato di Benemerenza della Città di Tagliacozzo per meriti scacchistici: il pluripremiato campione di scacchi, avvicinatosi a questo mondo solo dopo i 30 anni, si è detto orgoglioso e anche sorpreso per questo importante riconoscimento, simbolo che, nella vita, ogni sfida non è mai impossibile.

Reporter Manuel Conti



Leggi anche