A soli 47 anni è morto l’avvocato Nicola Irti. Solo qualche giorno fa la diretta dal Teatro dei Marsi per la beneficenza ai terremotati



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. E’ morto improvvisamente, per un arresto cardiaco, Nicola irti, avvocato avezzanese di 47 anni.

La notizia ha sconvolto la Marsica intera. Solo qualche giorno fa Irti era intervenuto al Teatro dei Marsi, dove aveva organizzato uno spettacolo per raccogliere fondi per le popolazioni terremotate del Teramano. Il suo intervento, nella presentazione ufficiale dell’evento era stato toccante. “Sono avezzanese”, aveva detto Irti, accolto in Teatro da Giampiero Nicoli, “e ho sentito il dovere di fare qualcosa per i miei conterranei abruzzesi”.

Con lui gli attori Pino Quartullo e Rosita Celentano, attori della commedia andata in scena giovedì scorso.

“Apprendiamo con grande costernazione della prematura morte di Nicola Irti, avvocato, figlio del nostro illustre concittadino Natalino Irti”, ha dichiarato il sindaco Giovanni Di Pangrazio, “Solo pochi giorni fa eravamo vicini, al teatro dei Marsi, in occasione dell’evento benefico a favore dei terremotati del teramano, generosamente organizzato dalla Fondazione Irti, nella quale Nicola, professionista buono e sensibile, ricopre l’importante carica di vicepresidente, ed è doloroso oggi trovarmi a esprimere il più  profondo cordoglio da parte mia, dell’Amministrazione e della comunità che rappresento, ai genitori Natalino ed Elena e alla famiglia tutta. A loro giunga, nella tragedia, il nostro forte abbraccio”.

Dalla redazione le condoglianze alla famiglia Irti.

 




Lascia un commento