9° Corso “Ricerca e stabilizzazione del travolto da valanga, Valter Bucci”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ieri mattina è iniziato a L’Aquila il 9° corso “Ricerca e stabilizzazione del travolto da valanga – Valter Bucci” che vedrà impegnati per tre giorni 36 allievi provenienti da tutta Italia.

Il corso inizia la sua storia con la prima edizione del 2006 per migliorare la preparazione dei soccorritori impegnati a salvare i travolti da valanga.

È rivolto a medici e infermieri che hanno voglia di confrontarsi con un evento del tutto particolare, dove per poter soccorrere un paziente bisogna prima cercarlo, trovarlo e liberarlo, dove i normali protocolli clinici dell’emergenza cedono il posto a specifiche indicazioni cliniche, dove trauma, asfissia e ipotermia rappresentano l’essenza di un soccorso.

Dodici relatori, una decina di tutor sanitari (medici e infermieri), 12 istruttori della Scuola Nazionale Medici CNSAS, 2 istruttori nazionali della Scuola Nazionale Tecnici del CNSAS e oltre 30 tecnici del CNSAS saranno impegnati nei tre giorni del corso in lezioni ed esercitazioni in ambiente per offrire agli allievi una esperienza diretta della pratica di soccorso in valanga e dell’importanza della sinergia tra la componente tecnica e quella medica.

Gli scenari proposti sono direttamente derivati da soccorsi in valanga realmente avvenuti e sono condotti da coloro che li hanno gestiti.

Non ci saranno solo figuranti, ma anche manichini di ultima generazione capaci di riprodurre gli aspetti clinici di un travolto da valanga e permettere di eseguire tutte le manovre di soccorso necessarie.

Organizzato dal Soccorso Alpino Speleologico Abruzzo – SASA, il corso è dedicato al medico Valter Bucci, scomparso nell’incidente all’elicottero del 118 nel 2017, che fu tra gli ideatori e organizzatori delle precedenti edizioni.

In memoria delle vittime dell’incidente all’elicottero ieri sera si è svolta una fiaccolata a Campo Felice a cui hanno partecipato soccorritori, docenti e allievi del corso e amici.