23enne morta schiacciata dal cancello, c’è un indagato



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo. È stato iscritto nel registro degli indagati Redento Pensa, il proprietario della cooperativa agricola “La Villa” di Villa San Sebastiano, la frazione di Tagliacozzo.

Il pm Lara Seccacini non ha richiesto l’autopsia ma, insieme al medico legale, ha eseguito una ricognizione cadaverica.

È stato accertato che la morte di Arbutina Amza, 23enne macedone, è stata causata dalla caduta di un grosso cancello che le è caduto sulla testa. Il cancello era già difettoso, non aveva il fine corsa, quindi è stato chiarito che è stato chiuso troppo ed è uscito dalla sede.

La salma della giovane sarà trasportata in Macedonia. La famiglia è musulmana e il rito funebre sarà eseguito nel suo paese di origine.

Le cade un cancello addosso, muore una ragazza di 23 anni

https://www.terremarsicane.it/tragedia-di-villa-san-sebastiano-oggi-lautopsia/




Lascia un commento