10 anni fa il naufragio della Costa Concordia all’Isola del Giglio, oggi la commemorazione delle 32 vittime



Tutti ricordiamo, tutti abbiamo ancora in mente le drammatiche sequenze della gigantesca nave da crociera Costa Concordia inclinata e in avaria nei pressi delle coste dell’Isola del Giglio. Tutto accadde nella serata del 13 gennaio 2012, quindi esattamente 10 anni fa. Furono 32 le persone che persero la vita a causa di quel terribile incidente che, come abbiamo capito, poteva essere serenamente evitato.

Le vittime erano semplici passeggeri ma anche e membri dell’equipaggio. Diversi di loro non erano nemmeno italiani, la più piccola aveva solo 6 anni e si chiamava Dayana Arlotti. Oggi tutta Italia ricorda quella tragedia e all’Isola del Giglio è tutto pronto per le commemorazioni e il ricordo. Questa mattina sarà celebrata, dal vescovo Padre Giovanni Roncari, la Santa Messa nella Chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano di Giglio Porto.

Nella serata di oggi, inoltre, la popolazione gigliese, che quella notte riuscì a dare riparo e soccorso a più di 4.000 naufraghi, ha organizzato una fiaccolata che condurrà verso la lapide bronzea del Molo Rosso per recitare una preghiera in ricordo delle vittime del naufragio. Alle 21:45, ora precisa in cui la nave Concordia andò a schiantarsi contro gli scogli, le campane segneranno con i loro rintocchi i 10 anni da quella drammatica notte al Giglio.



Leggi anche