“Un Calice di speranza” iniziativa solidale dei Sommelier Fisar per le popolazioni terremotate



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Si chiama un “Calice di speranza” la lodevole iniziativa di solidarietà e beneficenza organizzata dai sommelier della delegazione Fisar L’Aquila per le popolazioni colpite dal recente terremoto che ha colpito il centro Italia. In occasione della ‘Notte Bianca’ avezzanese del 31 agosto, i componenti della federazione dei Sommelier effettueranno in piazza Risorgimento una vendita straordinaria di vini donati dalle aziende vinicole abruzzesi e non solo.

Il ricavato sarà devoluto interamente alle autorità locali dei paesi colpiti dal sisma. “All’indomani dell’immane tragedia – dichiarano alla Fisar – abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e di fare qualcosa di concreto anche noi. Sentiamo il dovere di ringraziare le Cantine che hanno aderito all’iniziativa di beneficenza, ma anche tutti i partners e i volontari che, stringendosi a noi, ci consentiranno di raccogliere più fondi possibili da destinare ai nostri amici di Amatrice, Arquata del Tronto e Accumoli.

L’appello che rivolgiamo è quello di venire a trovarci nella nostra postazione in piazza Risorgimento durante la notte bianca: acquistare una bottiglia di vino, significherà donare davvero un calice di speranza a chi è stato molto meno fortunato di noi tutti”.




Lascia un commento