Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
La stazione ferroviaria di Pescina e il progetto mai attuato di trasporto su rotaia dei prodotti del Fucino
Pescina – In un’estate degli anni ’80 fece sosta presso la stazione F.S. di Pescina il famoso “Treno Verde” con una mostra itinerante organizzata dal Ministero dei Trasporti,...
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
13 Gennaio 1920: il deputato Erminio Sipari celebra la Marsica a 5 anni dal terribile terremoto del 1915
Marsica – Erminio Sipari (Alvito 1869 – Roma 1968) è spesso ricordato per essere stato il fautore e primo presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, uno dei pionieri della conservazione...
Castello baronale dei Colonna (Avezzano)
L’arrivo dei  Colonna nella Marsica: amministratori del feudo in fermento nel 1653
Dopo la morte di Marcantonio (24 gennaio 1659), gli successe nei possedimenti marsicani Lorenzo Onofrio Colonna che, alla metà degli anni ottanta del XVII secolo, incappò nella celebre guerra di successione...
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum: dove si trovavano le località citate da Tito Livio?
È vero: Aquiloniam, Cominium, Velia, Palumbinum ed Herculaneum non sono località dell’Abruzzo. Però va anche detto che fino al 1963 l’Abruzzo e il Molise erano una sola Regione, ed ecco spiegato il mio...
pieralice
Giacinto De Vecchi Pieralice, un erudito tra il carseolano e Roma
Giacinto De Vecchi Pieralice (1842-1906) fu un intellettuale con vasti interessi culturali nel campo umanistico e storico. Nacque a Castel Madama (RM) il 16 dicembre 1842 da Michele Pieralice ed Eufrasia...
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Due donne di Civita d'Antino ritratte nei pressi di Palazzo Ferrante dal famoso artista danese Kristian Zahrtmann nel 1904
Civita d’Antino – Il titolo originale dell’opera di Kristian Zahrtmann di cui parliamo è “Udenfor Seminariemuren i Civita d’Antino” che, tradotto in italiano, diventa...
Come vestivano i banditi Scarpaleggia e Simboli
Il banditismo nella Marsica nei secoli XVI-XVIII: complicità, aberrazioni e compromessi
Lo storico Julian Paz y Espeso, nella sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Spagna (Archivio Simancas) ha sostenuto che nella prima metà del Seicento, prevalse nel viceregno napoletano il giudizio...
Cerca
Close this search box.
Home » Terza pagina » TRE PROBLEMI DELLA VITA DI MAZZARINO

TRE PROBLEMI DELLA VITA DI MAZZARINO

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio

(ultima parte)

Ci resta da esaminare questa altra questione non meno controversa . Mazzarino era o non era sposato segretamente con la Regina ? .

L’opinione che il matrimonio esisteva si trova in parecchi “ pamflets” della Fronda : “ Erano legati ,” si è detto in uno di quei libelli “, da un matrimonio di coscienza e il Padre Vincent , superiore della Missione , aveva ratificato il contratto “ . Come credere che il venerabile Vincent de Paul  abbia potuto prestarsi  ad una simile unione , che fu considerata a buon diritto come una frode e un sacrilegio , quando Mazzarino  non smetteva di tutelare  il suo titolo di Cardinale  e che era impossibile che potesse aver ricevuto da Roma una dispensa per sposarsi  fino a che , al momento decisivo  non abbia deposto la porpora ?”  Ultimamente , uno scrittore  di talento , che ha mantenuto l’anonimato , ha sostenuto di nuovo la tesi del matrimonio ed ecco le principali testimonianze ed autorità  sulle quali egli si fonda .

Mazzarino non era prete  e noi crediamo di averlo provato a sufficienza  , ma questa ragione è sufficiente per dimostrare che fosse nella condizione di sposare Anna d’Austria ?  Anche nel suo ruolo di cardinale- laico ,  non gli occorreva una dispensa per sposarsi?   Cosa ne sappiamo se le qualità di cardinale e di sposo sono incompatibili e che egli  non si sarebbe salvaguardato le  due condizioni  una  alla volta ?  Si è mai scoperto una pari dispensa negli archivi del Vaticano o altrove ?  E se Mazzarino , fino alla fine della sua vita , ha portato il titolo e le insegne del cardinale  , cosa diventa questo preteso matrimonio ?  Questa incompatibilità non è sfuggita allo spirito sagace del Signor Loiseleur . “ Questo problema dell’ordinazione del ministro e del matrimonio di  Anna d’Austria  , “dice” , non ha , con quello del suo presunto matrimonio , l’intima relazione che si è , in bene o in male  , immaginata .

Che fosse prete o no , Mazzarino era Cardinale e , a questo titolo  , non poteva contrarre matrimonio che dopo una dispensa della corte di Roma , dispensa che il sovrano pontefice poteva accordare nell’uno e nell’altro caso , ma alla quale egli certamente mise  la condizione formale di uscire innanzitutto  dal Sacro Collegio ? ” Ci sono , come dice il Signor Michelet , esempi di prìncipi cardinali  , che  Roma ha “decardinalizzato”  quando  una convenienza politica li obbligava a rompere il voto di celibato . Non ce n’è per  chi abbia permesso di conservare , come sarà il caso Mazzarino , la loro dignità ecclesiastica dopo il loro matrimonio “ . L’argomento portato , della estrema devozione della Regina non ci sembra  più molto concludente .

Quanti non hanno visto in ogni tempo  , soprattutto in Spagna ed in Italia  , senza parlare della Francia  , di piacenti pescivendole che hanno saputo conciliare il peccato e la devozione e alle quali questa casistica sembra tutta naturale !  In quanto all’autorità della Palatina , sappiamo quello che vale , a quale punto lei rincari  nella maggior parte delle sue storielle , sulla malignità di Saint-Simon . Profondamente esacerbata  dal matrimonio della Signorina di Blois con suo figlio , imposto da Luigi XIV° , non c’ è sorta  di calunnie nelle quali non ha diffamato  i membri della famiglia reale . La sua testimonianza , quando si tratta della Regina madre , ci sembra dunque di nessun valore . Quale più dolce vittoria per una principessa così crudelmente offesa , quale piacere per una  protestante , che accreditare il clamore  del matrimonio di un principe della Chiesa  con una Regina cattolica “ . Ma per chi conosce la fierezza di Anna d’Austria , è impossibile arrendersi all’idea che lei abbia potuto consentire a dare la sua mano al figlio di un pescatore di Palermo . Il suo vecchio sangue imperiale e reale si sarebbe rivoltato a questo solo pensiero .

Tre problemi della vita di Mazzarino

TRE PROBLEMI DELLA VITA DI MAZZARINO

 

Per approfondimenti: https://francofrancescozazzara.wordpress.com/

PROMO BOX

Addio alla prof.ssa Barbara Carolli, il messaggio di cordoglio dell'Istituto Comprensivo "Vivenza-Giovanni XXIII" di Avezzano
Oggi Tagliacozzo ricorda la figura di Santa Giovanna Antida con una messa in suo onore
23 Maggio 1992 - 23 Maggio 2024: trentadue anni dalla strage di Capaci
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
A.S.D. LEONESSA AVEZZANO VOLLEY
443713756_8115691255116904_4022320104390566151_n
Castel di Sangro
Avezzano ritrova i nomi delle vittime dei bombardamenti di 80 anni fa: a loro sarà dedicato un monumento
L'associazione "360° solidale" dona un PC al reparto Pediatria dell'ospedale dell'Aquila
Antonio Fasulo presenta ad Avezzano i suoi "Giardini del male", libro proposto al Premio Strega Poesia 2024
Luce e gas, flop mercato libero: "bollette più care
Il Portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini ospite del Consiglio dei Bambini e dei Ragazzi del Comune di Avezzano
immagine celebrazioni a teatro
Comune di Celano
SICUREZZA 3
pallone-da-calcio
In arrivo dal Mit 37,19 milioni di euro per 6 nuovi treni per l'Abruzzo
Divieto di utilizzo, per consumo umano, dell'acqua della fontana di via Fonte Vecchia a Pereto
IMG-20240522-WA0004
Sacchi neri lasciati davanti alla sede della CRI di Carsoli: "Un'indecenza, vestiario e giocattoli vanno consegnati di persona e controllati"
I quadri di Florales a Magliano de' Marsi svelati dalla Pro Loco: saranno realizzati per la festa del Corpus Domini
Il 1° Giugno a Pescina lo spettacolo dei ragazzi dell'Anfass di Celano in onore di Sabina Santilli
Marsica ed Europa: un incontro per riflettere sulle prossime elezioni con il giovane giurista avezzanese Andrea Minieri
Trasacco commemora la Strage di Capaci con una targa dedicata a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agli agenti caduti

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Maria Gabriella Pietropaoli
Maria Gabriella Pietropaoli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Guida Maria Bonanni
Guida Maria Bonanni
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Maria Sireus
Maria Sireus
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dino Zaghini
Dino Zaghini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Antonio Giusti
Antonio Giusti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Vittoria Cornacchia
Vittoria Cornacchia
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina