Successo per l’Aciam alla Fiera dei Marsi, centinaia di cittadini hanno visitato lo stand



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. La partecipazione alla prima edizione della Fiera dei Marsi si chiude all’insegna del successo per  Aciam, l’azienda consorziale di igiene ambientale marsicana, presente alla kermesse dal 1° al 4  giugno scorsi.

In vetrina, servizi, strumenti, notizie sulle attività dell’Azienda, informazioni  sull’impianto di compostaggio di Aielli, in cui si produce il Compost biologico, unico nella  regione Abruzzo – insieme al compost del Consorzio CIVETA – a potersi fregiare del marchio di  qualità “Compost Abruzzo”. Proprio il compost biologico ha suscitato grande attenzione nei  rappresentanti delle aziende agricole locali, interessati all’utilizzo del prodotto come ammendante  sui terreni del Fucino. Non solo colture fucensi: tra le centinaia di cittadini che hanno visitato lo  stand, moltissimi gli appassionati di giardinaggio che hanno ritirato, con altri gadget aziendali, il  pregiato materiale per la concimazione di piante da vaso, fiori, piccoli orti e giardini.
«L’attenzione e l’interesse raccolti nel corso dell’evento sono la conferma ulteriore che anche le
strategie attuate per la diffusione delle informazioni e la promozione delle buone pratiche, sul tema del ciclo di vita dei materiali, è corretta», ha sottolineato con soddisfazione la presidente dell’Aciam, Lorenza Panei , raggiunta dall’assessore regionale all’Agricoltura, Dino Pepe, nel  corso della cerimonia inaugurale,«L’attenzione alla corretta informazione e la costante  comunicazione con i cittadini sono dei tratti distintivi della nostra Azienda, e i risultati ottenuti,  anche in termini di successo riguardo agli obiettivi prefissati per i vari centri, lo confermano e ci  sostengono a proseguire nella direzione intrapresa».

Aciam protagonista anche nella tutela attiva  dell’ambiente: spazio all’Azienda infatti, anche nello stand istituzionale del Comune di Massa d’Albe, allestito per la promozione del sito archeologico di Alba Fucens e dell’Oasi degli Aironi,  zona resa fruibile ai rari uccelli migratori grazie alla bonifica dell’area dai rifiuti, operata dall’Aciam nello scorso autunno.




Lascia un commento