Spaccio di “droga del Terzo Millennio” davanti alla discoteca, arrestate in Salento due 17enni avezzanesi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Vacanze a Gallipoli e spaccio davanti alle discoteche. I carabinieri della compagnia di Maglie, in Puglia, hanno arrestato in Salento due ragazzine appena diciassettenni, di Avezzano, accusate di aver spacciato Mdma e Popper, le droghe del Terzo millennio davanti a un locale da ballo.

A dare la notizia è il quotidiano Repubblica che spiega che le due “facevano parte di un gruppo di quattro giovanissimi che sta trascorrendo le vacanze a Gallipoli e sabato aveva deciso di passare la serata in un noto locale della costa adriatica. Davanti all’ingresso, però, la comitiva ha trovato i carabinieri della compagnia di Maglie, che hanno chiesto loro di mostrare i documenti. Il nervosismo con cui hanno risposto alla sollecitazione ha indotto gli investigatori a effettuare un controllo più approfondito, scoprendo che le due ragazze del gruppo avevano addosso 20 dosi di Mdma in granuli la prima e 3 dosi dello stesso stupefacente e un flacone di Popper la seconda”.

La notizia in pochissimo tempo sta rimbalzando da una bacheca a un’altra di Facebook e i commenti nei confronti delle due ragazzine sono anche abbastanza pesanti.

“Alla richiesta di fornire spiegazioni sulla provenienza della droga non hanno saputo replicare in modo convincente e i carabinieri si sono convinti che l’avessero acquistata per spacciarla in discoteca”, scrive Repubblica, “entrambe sono state arrestate con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.




Lascia un commento