Solidale attivo, ai nastri di partenza il nuovo progetto per l’impiego dei cittadini in difficoltà



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Da domani giovedì 24 novembre, sarà online sul sito istituzionale e a disposizione negli uffici del Comune di Avezzano il bando del nuovo “Progetto per l’integrazione sociale” a sostegno delle famiglie in difficoltà. L’iniziativa è nata sulla scia del progetto attuato lo scorso anno, in prosecuzione alle azioni di sostegno ai nuclei familiari avviate dall’Amministrazione Di Pangrazio nel 2014 e 2015, grazie al quale i cittadini in difficoltà socio economiche, a rischio emarginazione, hanno trovato supporto attraverso l’inclusione attiva.

“Abbiamo dovuto misurarci con una crisi generale e complessa senza pari e, in coerenza con le politiche sociali che abbiamo scelto di attuare fin dall’inizio del mandato, abbiamo fatto ricorso a tutti gli strumenti, anche sperimentali per la nostra zona”, ha spiegato il sindaco Giovanni Di Pangrazio, “La strada che abbiamo voluto privilegiare, dove le condizioni lo hanno consentito, è stata quella della solidarietà attiva e inclusiva. Abbiamo voluto coinvolgere i cittadini in difficoltà in attività utili alla città: un impegno concreto che rendesse loro, o rafforzasse l’idea stessa di appartenenza alla comunità, che nessuna crisi o difficoltà deve mai minare.

Nessuno è solo perché con ogni cittadino c’è la città. Questo abbiamo voluto sempre trasmettere, e al riguardo, il pieno successo delle iniziative attuate, che ci ha portato a replicarle, ci conferma la validità della nostra scelta di base. Questa è un’iniziativa che mira a restituire dignità alle persone incluse che, con questa preziosa opportunità, potranno svolgere lavori di piccola manutenzione ordinaria dei luoghi pubblici della città, di sgombero neve, sorveglianza nelle manifestazioni comunali e nei plessi scolastici o attività a carattere solidale e di aggregazione sociale e ancora supporto nelle manifestazioni sportive, culturali organizzate dall’amministrazione e sostegno delle strutture sociali attive”.

Per l’attuazione del progetto, che in questo ulteriore step avrà la durata di sei mesi e consentirà l’impiego di 40 persone, è stato selezionato, in osservanza al principio della sussidiarietà, attraverso procedura pubblica, un soggetto del terzo settore che provvederà, attraverso bando e avviso appositamente emanati, a individuare gli utenti in possesso dei requisiti per l’inclusione nel progetto per l’integrazione sociale.

Le domande di ammissione saranno reperibili, quindi, da giovedì consultando il sito www.comune.avezzano.aq.it e dovranno essere consegnate a mano in busta chiusa, riportante la dicitura “Richiesta adesione al progetto”, negli uffici dell’Associazione di volontariato Help Handicap onlus, in via Pertini 103, dal 24 novembre al 5 dicembre.




Lascia un commento