Silvano Di Pirro replica alla “Provincia” sul Ponte Giovenco



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Bisegna – Riceviamo e pubblichiamo la replica a firma del presidente del Comitato Civico Ponte Sul Giovenco, dopo la pubblicazione della nota stampa della Provincia dell’Aquila.

La strada Provinciale S.P. 17 del Parco Nazionale d’Abruzzo è chiusa al traffico, pesante e leggero, dal 8 giugno 2018. Questo provvedimento così drastico si è reso necessario perchè il Ponte Giovenco risulta essere pericolante come accertato dalla perizia tecnica commissionata dalla Provincia.

E’ del tutto evidente che la preoccupazione principale di tutti riguarda in primis la sicurezza di tutti i cittadini. Nessuno di noi mette in discussione questo. Il problema però è che dal 8 giugno 2018, la provincia di L’Aquila, titolare di diritto della SP 17 e della sua manutenzione , sicurezza e gestione non ha FATTO NULLA per la messa in sicurezza del Ponte Giovenco con il conseguente ripristino della percorribilità della SP 17.

Il protrarsi di questa condizione di isolamento di due territori connessi storicamente da interessi sociali economici e umani sta creando notevolissimi disagi alle popolazioni residenti nella Valle del Giovenco e nell’Alto Sangro. Disagi che con l’arrivo dell’inverno verranno amplificati enormemente inducendo tanti cittadini ad abbandonare i propri paesi.

Questa è la situazione attuale le altre sono solo polemiche sterili, inutili e dannose per il territorio. Il COMITATO CIVICO PONTE GIOVENCO ha espresso sempre una unica e sola richiesta: attivare le procedure consentite dal Codice Appalti di SOMMA URGENZA, puntellare e mettere in sicurezza il PONTE GIOVENCO e riaprire la SP 17 a senso alternato al traffico leggero e pesante. Questa è l’unica strada da percorre con determinazione e massima urgenza per arrivare ad una risoluzione del problema.

Tutte le altre sono proposte irrealizzabili e messe sul campo solo per prendere tempo. Le polemiche a noi non interessano, tanto più le polemiche fra i partiti! Vogliamo il PONTE GIOVENCO messo in sicurezza con un appropriato puntellamento e la immediata riapertura della SP 17..prima dell’inverno. SILVANO DI PIRRO Presidente COMITATO CIVICO PONTE GIOVENCO.




Lascia un commento