Siglato il patto d’amicizia tra i Comuni di Ovindoli e di Valmontone



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ovindoli. Un lungo applauso ha segnato l’abbraccio tra il sindaco di Ovindoli, Angelo Simone Angelosante e il primo cittadino di Valmontone, Alberto Latini. Un gesto che sancisce il patto d’amicizia tra il Comune abruzzese e quello laziale.  La firma del patto è avvenuta in occasione del consiglio comunale convocato in seduta straordinaria nel palazzo Doria Phampili nel giorno delle celebrazioni del Santo Patrono, San Luigi Gonzaga.

Come hanno voluto ricordare i due sindaci, l’amicizia tra Valmontone e Ovindoli risale al 1987, quando don Franco Risi portò per la prima volta i ragazzi di Valmontone in campeggio in Valle d’Arano. Progetto ripreso poi da don Luigi Vari a partire dal 1994.

Da allora, per ben 22 anni consecutivi, circa 300 ragazzi valmontonesi per ogni estate hanno potuto vivere la bella esperienza del campeggio nel cuore del Parco Sirente-Velino.

Il sindaco Angelosante è stato accompagnato dai consiglieri comunali Enrico Bonanni, Enrico Cotturone, Simona Barbati, Marco Liberatore, Vincenzo Iacchetta oltre che da una cinquantina di ovindolesi che hanno voluto testimoniare l’amicizia e l’affetto tra le due comunità.




Lascia un commento