Scuole, Boccia vs Mazzocchi: “Disinforma i cittadini”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “Troppo spesso, negli ultimi tempi, alcuni politici raccontano falsità per accreditarsi; questa volta ci è cascata la Mazzocchi che, invece di informarsi direttamente dagli amministratori e dagli uffici del comune, ha scelto di rendere ai cittadini un’informazione decisamente sbagliata, ancora una volta, su un tema delicato come quello delle scuole”. Lo dichiara Ferdinando Boccia, vicesindaco e delegato all’edilizia scolastica del Comune di Avezzano.

“Per questo, siamo costretti a doverla smentire, illustrando la realtà dei fatti. Il contributo a parziale copertura delle spese di sistemazione provvisoria a cui si riferisce, infatti, è stato già concesso al Comune di Avezzano nei primi mesi del 2015, a seguito della richiesta che lo stesso Ente aveva fatto all’USRC. Così, all’amministrazione è stato concesso, in base al piano degli interventi da effettuare, un contributo di 250mila euro, di cui 125mila già erogato come primo acconto; somma utilizzata dal comune per il rimborso del fitto che l’amministrazione paga al Centro Noesis per i locali adibiti a scuole.

Si precisa che il contributo è relativo al periodo in cui vengono effettuati i lavori, che devono essere debitamente rendicontati. Per i prossimi suggerimenti o polemiche sterili – conclude Boccia – raccomandiamo uno studio più approfondito che risparmi al politico di turno, brutte figure agli occhi dei cittadini”.




Lascia un commento