Rischio sismico, Di Nicola: approvata legge che potenzia l’attività dell’Ingv in Abruzzo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Regione. “La votazione all’unanimità al Consiglio Regionale di oggi del progetto di legge che ho presentato e che prevede un sostegno all’INGV, affinché possa continuare la fondamentale attività di prevenzione e mitigazione del rischio sismico in Abruzzo, rappresenta una presa di coscienza importante della massima assise regionale, soprattutto in virtù dei progetti che l’istituto sta svolgendo nella nostra regione e delle concrete risposte alle richieste di maggiore sicurezza sorte in seguito agli eventi sismici del Centro Italia”. A parlare è il consigliere regionale Maurizio Di Nicola.

“Resta dunque in Abruzzo la sede distaccata dell’Istituto che ad oggi rappresenta, con i suoi qualificati ricercatori, un’eccellenza nell’attività della ricerca scientifica in campo geofisico, ai fini di una corretta pianificazione del territorio e della mitigazione del rischio sismico”, continua, “l’INGV potrà dunque portare a termine i progetti in essere e svilupparne altri su tutto il territorio regionale. Ritengo che la priorità per la nostra Regione, territorio notoriamente ad altissimo rischio sismico, dovrà necessariamente essere in futuro quella di studiare modelli innovativi di prevenzione atti a ridurre il più possibile le disastrose conseguenze dei terremoti e, proprio in questa direzione, il supporto che offre l’INGV è di fondamentale importanza per la sicurezza di tutti i cittadini che vivono l’Abruzzo”.




Lascia un commento