Riduzione tasse a Capistrello, la maggioranza replica all’opposizione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – L’Amministrazione Ciciotti, pienamente consapevole della crisi socio-economica che sta peggiorando notevolmente le condizioni della comunità di Capistrello, investe nel sociale e nella riduzione delle tasse cifre importanti del bilancio comunale.

“Dal nostro insediamento – affermano i consiglieri di maggioranza del Comune di Capistrello – sono state istituite 60 borse lavoro, sono state ridotte le aliquote di TASI (50%) IMU (25%) e IRPEF (25%). Gran parte di queste misure sono state possibili grazie alla rinuncia dei compensi spettanti agli amministratori. Ad oggi questi risparmi per le casse comunali sono quantificabili in circa 167.000 euro. Basta? Assolutamente no.

Già da qualche mese, in vista della formazione del bilancio di previsione, siamo impegnati a valutare ulteriori abbattimenti delle tariffe IMU, TASI ecc, comprese le tariffe a domanda individuale, riduzione mensa e scuolabus. In uno spirito di condivisione totale della volontà di diminuire la pressione fiscale, nell’ultimo Consiglio Comunale è stata approvata persino una mozione presentata dal gruppo di opposizione, rivista e corretta di concerto con la maggioranza.

Chi si aspettava una bocciatura politica della mozione è rimasto spiazzato e confuso dalla decisione della maggioranza di votare all’unanimità la proposta. I componenti della attuale amministrazione non sono politici di professione e vivono ed esercitano il loro mandato come una forma di volontariato, tra l’altro gratuitamente, per un periodo limitato della propria vita, mettendo a servizio della collettività la loro competenza, la loro professionalità, la loro disponibilità.

Ora, un’ opposizione inconsistente, animata puramente da interessi politici, che denigra sistematicamente l’operato della maggioranza, vorrebbe alimentarsi di luce riflessa facendo passare l’idea che, una futura ed eventuale riduzione delle tasse, sarebbe il frutto della mozione presentata in Consiglio. Ci sarebbero gli estremi dell’appropriazione indebita”.




Lascia un commento