Registrazioni audio e video, polemica a Lecce nei Marsi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Lecce nei Marsi – “Il Sindaco di Lecce nei Marsi Gianluca De Angelis vieta la registrazione audio e video della seduta pubblica di consigliere comunale. Contestualmente si nomina capo della polizia municipale, responsabile del Suap , responsabile Protezione civile, essendosi già nominato responsabile dei servizi finanziari e presidente del consiglio”.

E’ quanto affermano in una nota stampa i consiglieri Andrea Favoriti e Michelina Macera.  “E incredibilmente –  il sindaco De Angelis delibera di sciogliere con il consiglio comunale, in modo unilaterale, la polizia municipale ,il Suap e la protezione civile dei comuni associati di Lecce -Gioia -Ortucchio. È questo un comportamento contro legge poiché le disposizioni nazionali, per evitare sprechi dannosi per le comunità, impongono  l’associazione dei servizi dei piccoli comuni”.

Immediata la risposta del Primo Cittadino, che ha affermano che tali registrazioni non siano regolamentate e che lo scioglimento della convenzione tra Comuni non sia avvenuta in modo unilaterale ma in accordo con i Sindaci di Ortucchio e Gioia dei Marsi.



Lascia un commento