Recrudescenza Covid, opposizione Gioia dei Marsi richiede al Sindaco screening di massa



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Gioia dei Marsi. Di fronte all’aumento dei casi di Covid nella Marsica, il gruppo di opposizione all’interno del Consiglio comunale di Gioia dei Marsi si muove con convinzione per richiedere al Sindaco Berardini l’adozione di misure di controllo dei contagi.

“A fronte della scuola elementare chiusa, con i ragazzi in DAD e diversi contagi accertati, non riusciamo a capire – afferma Alfonso Graziani, capogruppo del gruppo di opposizione che vede al suo interno anche i consiglieri Gianluca Alfonsi e Angelo Raffaele – perché il Sindaco non abbia ancora disposto una campagna di screening di massa sulla popolazione”.

“E’ una richiesta di buon senso su di una misura già disposta in molti comuni limitrofi, dovuta alla preoccupazione che aleggia nel paese e che è tangibile e condivisa dalle molte mamme preoccupate: ricordiamo al Sindaco che il Covid si combatte con misure idonee e non a colpi di ordinanza per la chiusura di cimiteri”.Auspichiamo che si ponga rimedio al ritardo quanto prima e che non si adduca – conclude Graziani – a pretesto per non agire la carenza di mezzi e la presunta mancata partecipazione attiva dei cittadini”.

Comunicato stampa Gruppo Opposizione Gioia dei Marsi




Leggi anche