Raggirano commerciante e si fanno consegnare 200 euro



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sono entrate in una attività commerciale di Avezzano e con un escamotage sono riuscite a farsi consegnare dalla titolare 200 euro. Le due donne, risultate provenire dal campo rom di via della Monachina a Roma, sono poi scappate facendo perdere le proprie tracce. Non sono però sfuggite all’occhio della titolare del negozio accanto che ha saputo fornire una dettagliata descrizione delle malviventi, segnalandole alle forze dell’ordine e anche sui social.

“Erano le 18 circa – racconta la giovane vittima del raggiro – quando in negozio sono entrate due ragazze, di cui una incinta, chiedendomi di acquistare bonsai. Ho detto che non ero interessata ad acquistarne un altro poichè ne avevo già diversi in negozio. Mi hanno allora chiesto di dare loro 5 euro. Ho aperto la cassa per prendere i soldi ed è in quel momento che è iniziato tutto. Una delle ragazze mi ha preso la mano dicendomi che voleva leggerla. Ha iniziato a dirmi che ero piena di malocchio e mi ha detto cose scioccanti sulla mia famiglia, cose privatissime che non sa nessuno. Lei le sapeva. Da quel momento in poi non ho capito più nulla, ero terrorizzata e pietrificata. Mi hanno preso 200 euro e sono andate via. Solo diverso tempo dopo ho realizzato quanto accaduto”.

Non soddisfatte, le due sono tornate anche il giorno successivo, ma questa volta, riconosciute da un’altra commerciante, sono state braccate all’interno del negozio. Dopo una breve colluttazione, scaturita dalla richiesta di restituire il denaro sottratto il giorno precedente, le due sono riuscite di nuovo a fuggire.




Lascia un commento