Quinta edizione del Premio “Giuseppe Corsi Città di Celano”



Celano. Venerdì 16 giugno, alle ore 21.00, presso la Chiesa del Sacro Cuore a Celano si terrà il Concerto di premiazione per la quinta edizione del Premio “Giuseppe Corsi Città di Celano”, che quest’anno è stato attribuito al Maestro Giulio Barbieri con il Premio Speciale alla carriera al M° Nazzareno Carusi.

Il Premio è organizzato dall’Associazione Corale Polifonica “Giuseppe Corsi” in collaborazione con il Comune di Celano, con il Patrocinio della Provincia dell’Aquila, della Regione Abruzzo, della Presidenza del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

Il Premio, giunto alla quinta edizione, è stato istituzionalizzato dal Comune di Celano grazie all’attenzione dimostrata dell’intera Amministrazione comunale e anche quest’anno rientra nel progetto “Il Cammino di Tommaso e Francesco” che vede unite le personalità di Tommaso da Celano, Francesco d’Assisi all’attuale tessuto religioso, artistico e culturale della Città di Celano.
Il Premio “Giuseppe Corsi” quest’anno è stato attribuito, dalla commissione presieduta dalla Prof.ssa Maria Rosaria Legnini, al Maestro Giulio Barbieri per la sua eccellente capacità di suonare lo strumento tanto conosciuto quanto difficile che è il clarinetto e per la sua intensa attività concertistica e didattica che lo ha portato a conoscere successi in Italia e all’estero.

Nel corso del Concerto di Premiazione sarà anche ufficializzata la data di conferimento delle sacre reliquie dei Santi Martiri a Roma presso la Basilica di Santa Balbina all’Aventino da parte di Don Carlo Setti segretario della Congregazione Vaticana dei Santi.

Parteciperanno al Concerto per il Premio Giuseppe Corsi quinta edizione:
Il Coro “Giuseppe Corsi” di Celano diretto dalla Maestra Maria Rosaria Legnini;
L’Ensamble 900 di musica barocca diretto dal Maestro Mencattini che con strumenti originali
proporrà in prima esecuzione alcune cantate di Giacomo Fornaci da Sulmona monaco celestiniano
del 1600;
– Concluderà il Concerto il Maestro Giulio Barbieri al clarinetto accompagnato al pianoforte dal
Maestro Mario Di Legge.




Leggi anche

Lascia un commento