Presentata l’associazione politico culturale Avezzano Città Territorio, “Basta raccomandazioni, i giovani vanno valorizzati”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. L’associazione politico culturale Avezzano Città territorio si è presentata ufficialmente alla popolazione.

A tre mesi dalle elezioni amministrative di Avezzano un gruppo di professionisti della città si è riunito per dare vita a una nuova associazione che si prefigge il compito di riportare cultura e impegno intellettuale alla città.

La presentazione della nuova associazione è stata affidata all’ex preside del Liceo Classico di Avezzano, Ilio Leonio, anche vice presidente della Pro loco di Avezzano, che ha tenuto a precisare che l’associazione non produrrà candidati per le elezioni. Dunque si tratta della riunione di professionisti affermati del territorio che chiederanno al sindaco Gianni Di Pangrazio di attraversare la città e di chiedere ai cittadini quali bisogni hanno.

In più di un’occasione Leonio ha invitato ufficialmente il sindaco ad ascoltare l’associazione e ad accompagnarla nei quartieri della città per ascoltare le problematiche dei cittadini.

Sono intervenuti: il professore Giovanni Maria De Pratti che ha sottolineato il valore che rischia di affievolirsi con l’enfatizzazione dei social network della democrazia partecipata. Quella dove però ancora ci si guarda negli occhi e si discute dei problemi in modo propositivo, Paolo Manfreda, coordinatore pro-tempore del gruppo e Daniela Macera.

Manfreda ha parlato della difficoltà che hanno i giovani di oggi a trovare un lavoro e delle patologie che sorgono tra di loro proprio per via della mancanza di lavoro e per la mancanza di stimoli sul territorio in cui vivono.

A tal proposito c’è stato, dal pubblico, l’intervento di un uomo che si è trasferito a Pescara e che quando torna ad Avezzano vede “una città morta”.

In sala, tra gli altri, la docente Lidia Pitari, che fa parte dell’associazione, moglie di Giuseppe Di Pangrazio, presidente del consiglio regionale (anch’egli presente), fratello del sindaco Gianni Di Pangrazio, Giovanni D’Amico, il presidente della pro loco di Avezzano, Edoardo Federico Tudico e Carlo Genovesi del direttivo, attualmente nello staff del sindaco.

Fanno parte del gruppo anche Gianni Passalacqua, Alfredo Chiantini, Adelmo Di Salvatore, Luigi Di Fabio, Giovanni Paoloni, Emanuele Pescante, Antonella Tarquini, Eliseo Palmieri, Enza Di Domenico, Patrizia Moriconi e Massimo Nicolai.

Tra i giornalisti presenti Orietta Spera ha sollecitato l’argomento dei tanti giovani che oggi hanno bisogno di una raccomandazione per lavorare. A lei ha risposto Manfreda dicendo che l’associazione lavorerà per evitare proprio questo fenomeno.

LA RIPRESA IN DIRETTA DELLA PRESENTAZIONE SI PUO’ VISUALIZZARE SULLA PAGINA FACEBOOK DI TERREMARSICANE.

 

Presentata l'associazione politico culturale Avezzano Città Territorio, "Basta raccomandazioni, i giovani vanno valorizzati"




Lascia un commento