Prende a martellate in testa la direttrice delle Poste e un impiegato. Fermato un uomo a Lecce nei Marsi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Lecce nei Marsi. Quando sono arrivati i carabinieri aveva ancora con sé il martello con cui aveva aggredito la direttrice delle Poste.

Fortunatamente un impiegato è riuscito a fermarlo. L’arrivo immediato del comandante e dei suoi carabinieri della stazione di Gioia dei Marsi ha fatto la differenza.

Scene “di follia” davanti all’ufficio postale di Lecce nei Marsi. Un uomo, del posto, di cui ancora non si conoscono le generalità, si è presentato fuori dagli uffici e ha raggiunto la direttrice che stava uscendo, con un martello.

Pare che l’uomo gli si sia scagliato contro aggredendola. C’era anche un impiegato e fortunatamente è stato lui il primo ad intervenire e a togliergli il martello dalle mani.

C’è stata una colluttazione. L’impiegato e la direttrice sono rimasti feriti. L’impiegato ha ricevuto una martellata alla testa. La direttrice due. Ancora non si conoscono le loro condizioni.

I carabinieri della stazione di Gioia, con il maresciallo Loreto Ferrari sono arrivati subito e hanno trovato l’uomo ancora sul posto. Lo hanno ammanettato e fermato.

I carabinieri hanno informato il pm di turno dell’accaduto ma non si sa ancora se si procederà con l’arresto o ci sarà qualche altro provvedimento. Dall’Arma non sono state ancora divulgate informazioni ufficiali.

Alcuni testimoni raccontano che l’uomo continuava a ripetere che “lei”, riferito alla direttrice delle Poste, sapeva il perché del suo risentimento.

Aggiornamento. Cesidio Di Fonzo, pensionato di 65 anni di Lecce è stato arrestato. Su disposizione del pm Roberto Savelli l’uomo è stato trasferito al carcere di Avezzano.

La direttrice delle Poste Carla Vitiello, di Avezzano è ancora in ospedale insieme al collega Carlo Lucidi, di Tagliacozzo.

La nota diffusa dai carabinieri:

Prende a martellate in testa la direttrice delle Poste e un impiegato. Fermato un uomo a Lecce nei MarsiLecce nei Marsi. In manette per tentato omicidio e lesioni personali aggravate: si tratta di Cesidio DI FONZO, marsicano classe ’53, nato e residente a Lecce nei Marsi. Nel primo pomeriggio, all’orario di chiusura dell’Ufficio Postale di Lecce nei Marsi, mentre la direttrice stava chiudendo i locali, il DI FONZO si è avvicinato alle spalle della donna e l’ha colpita due volte alla testa con un martello. Un impiegato delle stesse Poste alla vista dell’aggressione ha subito tentato di disarmare il pensionato, rimediando anche lui una martellata alla testa. Nel frattempo, i militari delle Stazioni di Gioia dei Marsi e Ortucchio, e successivamente una pattuglia del Radiomobile di Avezzano, sono intervenuti rapidamente sul posto e hanno bloccato l’aggressore, che non ha opposto resistenza, ed è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Le due vittime venivano medicate presso il Pronto Soccorso e dimesse con una prognosi di rispettivamente 15 e 5 giorni. L’arrestato è stato tradotto presso il carcere San Nicola a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano.

Di Fonzo ha nominato come suo legale l’avvocato Sandro Gallese.Prende a martellate in testa la direttrice delle Poste e un impiegato. Fermato un uomo a Lecce nei Marsi “Si tratta di una persona sicuramente presa dallo sconforto per via di problemi legati alla depressione”, commenta il legale, “è convinto che ci siano degli ammanchi sul suo conto corrente ma senza avere nessuna certezza al riguardo. Soffrendo di crisi depressive è possibile che non fosse perfettamente in sé quando ha compiuto l’atto. In casa vive anche una situazione di crisi complessa e abbastanza pesante”.




Lascia un commento