Per le marsicane due pareggi nel secondo turno di Eccellenza: entrambe le compagini non vanno oltre il 2 a 2



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Due pareggi, in questo secondo turno del Campionato di Eccellenza, per le due marsicane del torneo. L’Avezzano Calcio, ospite dello Spoltore, gioca meglio degli avversari ma non va oltre il 2 a 2; il Capistrello acciuffa, a dieci minuti dal fischio finale, il pareggio casalingo (stesso risultato finale: 2 a 2), contro il Lanciano e si lascia alle spalle anche qualche rammarico per i due punti persi.

La trasferta biancoverde non parte al meglio, al 10′ Colecchia regala il vantaggio ai padroni di casa: Maggiore entra in area dall’out di destra, suggerimento rasoterra per il numero 10 che fredda Cattenari col mancino. Il pareggio arriva al 37′ grazie alla deviazione sottoporta di Castro, sugli sviluppi di un calcio di punizione, che riporta il punteggio in equilibrio.
Nella ripresa i lupi marsicani scendono in campo più determinati degli avversari ma non riescono a trovare la rete del vantaggio. Anzi, gli undici di Rullo vanno addirittura sotto per la seconda volta, all’85, a causa di una svista del portiere Cattenari che, complice forse la pioggia, fa scivolare la sfera oltre la linea di porta dopo aver quasi bloccato un calcio di punizione di Sparvoli. 
Quando tutto sembra in discesa per gli uomini di mister Fabio Tiberi, al 90’, il bomber di razza dell’Avezzano, Spinola, approfitta di un errore difensivo degli spoltoresi e, allo scadere, trova la zampata per il suo secondo gol in campionato che vale il 2 a 2 finale.
Mister Erminio Rullo ha commentato così i novanta minuti dei suoi:

Abbiamo pareggiato alla fine, abbiamo giocato contro una squadra organizzata. Abbiamo sbagliato troppo davanti al portiere per leggerezza e superficialità. L’approccio è giusto, i due gol loro nascono da nostre piccole incertezze. Questo ci fa capire che il campionato è duro ed ogni partita sarà da giocare fino alla fine.

Il Capistrello, invece, va sotto di due reti in casa contro il Lanciano, inizialmente è la doppietta di Paravati, con due gol al 16’ e al 23’, che sembra compromettere la domenica granata. Ma gli uomini di Gianluca Giordani non mollano e, dopo un clamoroso palo-linea alla fine della prima frazione, al 55’ accorciano le distanze grazie al tap-in ravvicinato di De Roccis.
L’occasione del pari arriva dal dischetto, ma Franchi non è lucido come sette giorni fa e, al 64’, sbaglia dagli undici metri. Il pari arriva dalla testata del giovane terzino Rozzi, perfetto l’inserimento sul secondo palo e buona la deviazione aerea, sul cross da piazzato di De Meis, che fa esplodere di gioia il Comunale.
Ecco le parole di Giordani al termine del match:

Per come si era messa non sono due punti persi, ma meritavamo la vittoria. Abbiamo avuto dieci minuti di sbandamento, loro avevano un piglio migliore del nostro. Mi è piaciuta la nostra reazione, alla fine va bene anche un punto.

Avezzano e Capistrello, dopo due giornate, si ritrovano entrambe a quota 4 punti in classifica, rispettivamente in terza e quinta posizione, a due lunghezze dalla capolista L’Aquila, unica compagine del torneo a punteggio pieno. Nel prossimo turno i biancoverdi giocheranno in casa contro l’Alba Adriatica (quattordicesima a 2 punti) mentre i rovetani andranno in trasferta a Pescara per affrontare il Delfino Flacco Porto (sesto con 4 punti).