Offeso, deriso e colpito con una pietra perché è gay



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Magliano de’ Marsi. “Frocio di merda”, “porco” e altre offese, fino al lancio di una pietra che, fortunatamente, lo ha raggiunto solamente a una gamba.

Il posto
Il post lasciato su Facebook

E’ la brutta esperienza raccontata senza mezze misure da un giovane di Magliano sulla sua bacheca di Facebook, lasciata pubblica. Un post che ha scatenato l’indignazione di centinaia di marsicani contro chi ha inveito contro un ragazzo, in mezzo la strada, per il semplice fatto che è omosessuale. Un dato di fatto mai stato motivo di vergogna o di imbarazzo per un giovane amato e apprezzato per la sua simpatia, da tutti i suoi amici.

Il giovane ha utilizzato Facebook per denunciare l’accaduto ancor prima di presentare una denuncia alla caserma dei carabinieri, per raccogliere informazioni su chi possa aver visto quella punto nera, su cui viaggiavano quei ragazzi, tutti su per giù intorno ai vent’anni.

Oggi, il giovane ha pubblicato anche il documento con la denuncia, sul social network, tranquillizzando chiunque gli abbia espresso solidarietà. Sul caso sono ora a lavoro gli uomini della compagnia di Tagliacozzo, al comando del capitano Edoardo Commandè.

Una storia che si commenta da sé.

denuncia modificata
La denuncia presentata in caserma e pubblicata sui social



Lascia un commento