Nuovo personale al pronto soccorso. Il sindaco: Piccoli passi che apprezziamo ma non ci accontenteremo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano.  medico in più, un altro operatore sociosanitario e maggiori spazi dedicati al Pronto Soccorso, grazie al trasferimento degli spogliatoi. È il bilancio dell’incontro fortemente voluto dal sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, con la direttrice sanitaria della Asl, Maria Teresa Colizza, che si è resa immediatamente disponibile, insieme al dirigente dell’unità operativa di emergenza, Dott. Franco Cardilli e i medici del reparto, per risolvere le problematiche che preoccupano degli operatori sanitari e i cittadini che usufruiscono del servizio.
“Sono piccoli importanti passi in avanti, in una condizione economica e sociale difficile – ha spiegato il sindaco a margine della riunione – che di certo non ci accontentano, ma ci rassicurano sul fatto che con la giusta sinergia e il costante confronto che spesso diventa pungolo attraverso la nostra attività, si possano ottenere dei risultati decisivi per il bene del nostro territorio. In un situazione come quella del Pronto Soccorso di Avezzano, ricordo da circa 60mila accessi annui, un medico e un OSS in più possono voler dire tanto e altrettanto degli spazi più consoni alla fluidità del sistema di permanenza dei pazienti. La nostra amministrazione è da sempre in campo per le battaglie sulla sanità locale – ha aggiunto il sindaco – e a seguire della riunione con la Colizza, ho incontrato di nuovo il manager della Asl, Rinaldo Tordera, per programmare un piano specifico che preveda l’utilizzo di strutture alternative presenti in città, dove allocare servizi legati alla sanità, favorendo gli spostamenti ai cittadini e migliorando le condizioni logistiche”.




Lascia un commento