Nuovo libro, “Fucino, Massoni e Preti”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

La presente pubblicazione edita dalla casa editrice “Edizioni Kirke” vuole riproporre ai lettori, dopo oltre un trentennio, il testo apparso nel novembre 1983 che, stampato in proprio e in tiratura limitata, andò ben presto esaurito. La lucida trattazione di fatti e gli aspetti posti in evidenza dall‘Autore ne fanno ancora oggi un valido strumento di conoscenza di un periodo cruciale della storia abruzzese e nazionale.
Dalla quarta di copertina: «L’opuscolo Una Madonna Carbonara di Eliseo Grossi, pubblicato all’Aquila nel 1906 e riportato ampiamente in appendice, fornisce lo stimolo alle argomentazioni dell’Autore, che tende a illuminare le fasi cruciali dei rivolgimenti ottocenteschi nell’ambito di un territorio periferico del regno napoletano – quello marsicano-abruzzese –, mettendo in risalto le divergenze tra le aspirazioni liberali di un “mondo nuovo” di unità nazionale, e la continuità nella tradizione della dinastia borbonica, incarnata soprattutto nell’azione ecclesiastica – pur con le dovute eccezioni dei non pochi preti liberali e carbonari – osteggiata dall’anticlericalismo borghese, senza soluzione di continuità, a partire dal 1799 fino al suo tramonto definitivo con l’eversione del 1866».
Guido Jetti, magistrato dal 1958, ha presieduto la quinta sezione penale della Corte Suprema di Cassazione, e ha collaborato a numerose riviste giuridiche. Appassionato di ricerche storiche e ar-chivistiche, ha scritto: Cronache della Marsica (1978); Fucino: massoni e preti (1983); Camillo Corradini nella storia politica dei suoi tempi (2004); Il referendum istituzionale (tra il diritto e la politica) (2009); La Destra prima della Fiamma. La parabola del Partito fusionista italiano (2011). Per Edizioni Kirke ha già pubblicato: La Marsica in due secoli. Tra intellettuali, sovversivi e latifondisti (2012); Il Re, il Parlamento e le barricate di Napoli (1848-1849) (2014); Avezzano e il prosciugamento del Fucino (2016).




Lascia un commento